Uwe Seeler: il bomber tascabile dell’Amburgo

Uwe Seeler è nato ad Amburgo il 5 novembre 1936. Figlio di un giocatore di football, Uwe è entrato nelle file dell’Amburgo già alla tenera età di 10 anni, rimanendo nella stessa squadra per 24 anni. Nelle categorie bambini, quel bambino che non è mai cresciuto troppo, in termini di altezza, ha segnato più di 600 gol.

La sua carriera è facile da riassumere, è sceso in campo, ha segnato gol ed è ripartito ogni volta come se nulla fosse. Tanto per debuttare con la selezione della Repubblica Federale Tedesca a 17 anni e giocare con lei 72 partite ufficiali. Sempre fedele, Uwe Seeler ha segnato gol, tanti, ma il suo merito stava nel fisico.

Seeler era basso, magro e la sua corporatura dava l’impressione di non aver mai finito di svilupparsi. Di certo non sembrava un calciatore. Ma lo era, e fu uno dei migliori. La maggior parte delle foto che sono conservate di lui, lo raccolgono in aria, volteggiando nel cercare di colpire di testa o di piede, perché è lì che viveva.

Fino ad allora, nel calcio non si era mai visto nessun giocatore che tirasse come faceva lui. Non si può dire che le sue abilità fossero acrobatiche, perché tutto il suo gioco lo era. Nonostante la sua bassa statura e l’aspetto fragile, era un magnifico finisseur e non aveva paura di mettersi in gioco in nessuna situazione.

Leggi anche  St. Pauli, il fans club italiano che ama la sua cultura calcistica

Abile e agile, tirava palloni da ogni posizione immaginabile e di solito finiva dentro. Nonostante i ripetuti tentativi da parte dei grandi clubs italiani e spagnoli di ingaggiarlo, Seeler rimase come sempre nella sua squadra, con la quale si ritirò nel 1970. Al termine della sua carriera poteva vantare 404 reti in 476 partite, fra cui 137 reti in 269 partite di Bundesliga; con la nazionale invece ha messo a segno 44 gol in 72 partite.

Con la Germania disputò quattro Mondiali, distinguendosi nella Coppa del Mondo nel 62 in Cile e fu il capocannoniere della Bundesliga in cinque occasioni. I tedeschi lo hanno nominato tre volte miglior giocatore dell’anno. Detiene tuttora il primato di calciatore più giovane ad aver debuttato con la nazionale maggiore tedesca.

Palmares

  • Campionato tedesco: Amburgo, 1959-1960
  • Coppa di Germania: Amburgo, 1962-1963
  • Capocannoniere della Coppa delle Coppe: 1967-68 (8 gol)
  • Capitano onorario della nazionale tedesca insieme a Fritz Walter, Franz Beckenbauer e Lothar Matthäus.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

3 + 15 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.