Quando il Tottenham perse la Champions per una lasagna

Per il Tottenham la rivalità con i concittadini dell’Arsenal è la più forte tuttora esistente: la stagione 2005-06 di Premier League vedeva inoltre le due londinesi disputarsi il quarto ed ultimo posto necessario per entrare in Champions League, piazzamento del valore di qualche decina di milioni di euro.

Ma gli Spurs all’ultima giornata dovevano affrontare il West Ham, altro derby caldo della capitale: il punto di vantaggio sui Gunners che ospitavano il Wigan, salvo e senza ambizioni, non sarebbe probabilmente bastato. La vittoria era dunque necessaria, a tutti i costi.

Se non che, gli Speroni non avevano fatto i conti con l’alimentazione: la sera prima del match, preso alloggio presso il Marriott Hotel in Canary Wharf, un hotel a cinque stelle, venne servita come cena un piatto di lasagne alla squadra. Mai tale pietanza fu maledetta: la notte si rivelò un inferno per l’intero team, vittima di un’intossicazione alimentare e che diede adito a molti sospetti.

Con il pensiero di richiedere lo spostamento del match, temendo però la penalizzazione in classifica, gli Spurs decisero di voler giocare lo stesso. Il West Ham non era affatto contrario allo spostamento dell’orario dalle 15.00 alle 19.00, che avrebbe permesso di riempire oltre modo lo stadio. Tuttavia la polizia locale, temendo che il calar del sole potesse costituire un problema per l’ordine pubblico, si oppose allo slittamento orario.

La maglia degli Spurs nella finale di FA Cup del 1991

Così, alle 3 del pomeriggio, la sfida decisiva per l’ingresso in Champions era apparecchiata (è proprio il caso di dire): mentre ad Highbury, l’Arsenal vinceva agilmente per 4-2, il Tottenham vedeva svanire il quarto posto, battuto dagli Hammers per 2-1. Ma le cose non finirono qui.

La dirigenza del club, pensando ad una cospirazione, spinse la polizia ad indagare presso lo staff dell’albergo, per accertare che il fatto fosse casuale e senza alcun legame con la truppa di Arsene Wenger. Il fatto non sussiste, dichiarò la polizia.

Ed ai poveri giocatori degli Spurs, non rimase che accettare le provocazioni dei fans degli Hammers durante il match decisivo…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.