Sport: da oggi allo stadio panini e bibite serviti direttamente sul posto

Per godersi la partita e vivere lo sport in totale sicurezza, senza assembramenti, arriva negli stadi il servizio sul posto, ordinabili via smartphone e QRcode

Roma, 14 settembre 2021 – Una bibita o un panino allo stadio senza fare code e senza perdersi nemmeno un minuto della partita? Da oggi si può grazie a QRsport il servizio di in seat delivery allo stadio per mangiare direttamente al posto, realizzato dalla startup innovativa Springfield.

La scelta di entrare negli stadi italiani e nei palazzetti con il servizio di in seat delivery nasce dalla volontà di Springfield di offrire al tifoso la possibilità di poter vivere lo sport senza code e assembramenti, per godersi la partita in compagnia dei propri amici e della famiglia, in totale sicurezza.

Una volta arrivati nell’arena, non sarà necessario scaricare nessuna App sul telefono, basterà inquadrare il QRcode sul seggiolino di fronte e si visualizza il menù dal quale si può scegliere tra panini, hot dog, bibite, patatine e molto altro. Poi basta seguire le istruzioni per completare l’ordine, a questo punto si sceglie settore, fila e il numero del posto dove si vorrà ricevere il proprio ordine, il tutto pagando alla consegna in contanti o direttamente online con carta di credito, PayPal o Satispay.

L’ordine sarà infine consegnato, in pochi minuti, grazie ai runner dedicati presenti all’interno dell’arena.

La startup Springfield ha implementato lo sviluppo di QRsport a un ritmo crescente dall’inizio dell’emergenza Covid-19, poiché stadi e palasport potessero essere vissuti nella sicurezza e nel benessere dei loro ospiti.

Gli ordini dal posto riducono al minimo i contatti con il personale e migliorano la velocità del servizio consentendo ai tifosi di usufruire del servizio Food&Beverage in sicurezza e senza perdere nemmeno un minuto della partita.

Altro vantaggio non da poco è che con QRsport gli ospiti possono evitare file ai chioschi, ordinando e pagando direttamente, tramite smartphone, senza installare nessuna applicazione. Visto anche che con i QRcode posizionati sui seggiolini il sistema riconosce direttamente la posizione dell’utente.

“La creazione di un’esperienza per i tifosi senza contatto è fondamentale per accogliere il pubblico nelle arene e QRsport può consentire di accedere ai servizi di hospitality senza contatto”, afferma Christian Gabelli, fondatore di Springfield srl.

“Le società sportive hanno di fronte molte sfide per fronteggiare l’emergenza sanitaria in corso e noi con un bassissimo investimento possiamo offrire la soluzione per evolvere e modernizzare le arene, una vera rivoluzione smart anche per lo sport”.

Le 2 recenti attivazioni di QRsport le abbiamo a:

Stadio Sinigaglia Como:  Lo stadio da 13.600 posti, sede del Calcio Como, ha integrato QRsport nella tribuna centrale. I tifosi possono ordinare cibo e bevande tramite i loro telefoni nei settori A, B, C, D, E, F, Tribuna d’onore e settore Stampa.

PalaBancoDesio (MB): L’arena al coperto da 8.000 posti, che ospita le partite casalinghe della Pallacanestro Cantù, ha integrato QRsport in tutto il primo anello, Parterre e Poltronissima.

Per avere maggiori informazioni su QRsport rimandiamo al sito internet www.qrsport.it.

Fonte: comunicato stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

4 × 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.