Sebastien Ogier torna nel WRC

In occasione del suo ritorno in pista, esce “The final season”: la leggenda francese ripercorre il suo ultimo titolo mondiale tra curiosità e aneddoti sulla sua incredibile carriera

19.05.2022 – A volte ritornano. L’otto volte campione del mondo di rally Sébastien Ogier tornerà in gara nel Campionato del Mondo di Rally per partecipare al quarto appuntamento della stagione 2022: la tappa del Portogallo. Un appuntamento davvero speciale per la leggenda francese, poiché è il luogo in cui ha ottenuto la sua prima vittoria in carriera e ha dato il via a una serie incredibile di 54 vittorie in gare del WRC. Per celebrare la sua straordinaria carriera, in particolare l’ottavo e ultimo titolo mondiale conquistato, esce oggi su Red Bull TV il documentario “The Final Season”.

All’inizio della lontana stagione WRC 2010, Ogier ha avuto a disposizione sei gare per dimostrare di avere le carte in regola per competere nel WRC e diventare campione Citröen. Poco prima della sesta gara, in Portogallo, il suo contratto è stato prolungato, il che ha tolto pressione al francese, che ha guidato in modo perfetto, conquistando la vittoria. E il resto è storia. Per questo motivo, il Rally del Portogallo occupa un posto nel cuore di Ogier: “Ho ottenuto dei buoni risultati e per me è un rally speciale” – afferma il pilota – “È il luogo in cui ho vinto il mio primo evento WRC e l’atmosfera è speciale. È una gara che mi piace molto”.

Sebastien Ogier (FRA) Julien Ingrassia (FRA) of Toyota Gazoo Racing celebrate on the podium after winning the World Rally Championship Italy in Monza, Italy on November 21, 2021 // Jaanus Ree / Red Bull Content Pool // SI202111210223 // Usage for editorial use only //

Per l’occasione tornerà anche il connazionale, ex compagno di squadra ed eterno rivale Sébastien Loeb. Il
pilota della Ford è stato il principale rivale di Ogier per molti anni, oltre all’avversario che ha dovuto battere fin dall’inizio della sua carriera per dimostrare di essere un campione del mondo.

Dopo aver vinto il suo ottavo campionato nel 2021 e aver annunciato il suo ritiro dalle competizioni WRC a tempo pieno per trascorrere più tempo con la sua famiglia, Ogier tornerà per la seconda volta nel 2022 dopo aver partecipato all’apertura della stagione al Rally di Monte Carlo, dove ha perso per poco contro Loeb. “La rivalità tra me e Sébastien [Loeb] è sempre stata forte, ma soprattutto ci piace lottare tra di noi.

Per molti anni è stata spesso molto intensa e ci sono stati scontri ravvicinati tra di noi. Spero che potremo essere di nuovo competitivi e lottare l’uno contro l’altro per la vittoria: sarebbe fantastico”, ha spiegato la leggenda francese.

Ogier tornerà al volante della sua Toyota GR Yaris Rally 1 e gareggerà per la squadra con cui ha vinto il titolo lo scorso anno, il Toyota Gazoo Racing, con la fantastica possibilità di arrivare a 55 vittorie nei Rally. Per raggiungere il prestigioso traguardo dovrà vedersela di nuovo con Loeb e con il compagno di squadra Kalle Rovanperä, attualmente in testa al campionato. “Kalle e io abbiamo lavorato bene insieme negli ultimi due anni alla Toyota. Ha mostrato subito un forte potenziale. Ora ha avuto un inizio di stagione perfetto ed è in testa al campionato”, ha dichiarato Ogier.

Il suo ritorno è anche l’occasione per lanciare a livello mondiale il suo documentario “The Final Season”. Si tratta di un lungometraggio che ripercorre in modo approfondito la carriera e la vita personale di Sebastien Ogier. Dai tempi del karting come pilota junior alla conquista dell’ottavo titolo nel 2021, il documentario non trascura nulla. La famiglia, i compagni di squadra, i proprietari dei team e i suoi rivali più accaniti, tra cui Loeb, si uniscono per creare un ritratto a tuttotondo di uno dei piloti WRC più implacabili di tutti i tempi.

“È sempre un onore un documentario che racconta la tua intera carriera e sono ovviamente molto felice di averlo. Spero che anche i fan lo apprezzeranno. È molto bello!” – ha concluso entusiasta Ogier.

The Final Season è disponibile da oggi su Red Bull TV.

Fonte: comunicato stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.