Recensioni: Roberto Baggio. Credere nell’impossibile

Si può essere amanti del gioco del calcio, di una squadra o di un calciatore e di quest’ultimo narrarne le gesta è sempre molto difficile, pensando che sono le coppe, i trofei ed i goals segnati a raccontare la vicenda più o meno fortunata, che dura 10, 15 anni al massimo.

Poi, smettere di calcare i terreni di gioco diventa fisiologico: qualcuno quei campi verdi non smette mai, perchè la possibilità che un giorno arrivi qualcuno che sappia emularlo è sempre veritiera, una speranza, un sogno, per dire, lui gioca come Roberto Baggio. Ebbene se per il numero 10 di tante squadre e dell’Italia si sono sprecati i soprannomi, legati al fisico, il carattere ed altro ancora, di Baggio non si può non dire che non abbia lasciato traccia su questa terra.

Ecco che la versione fumetto, dove i tratti leggeri e ben distinti, anche se qualche volta sembrano interrotti, ben interpretano il suo carattere, la sua emotività e quei silenzi che, con gli sguardi, lasciavano presagire tante cose.

La bellezza di questo libro che le storie non hanno significato perchè sono un racconto continuo e biografico, quanto perchè tratteggiano i sogni di un ragazzo che, interrotti in diversi frangenti, non hanno mai smesso di segnare una linea continua.


Roberto Baggio. Credere nell’impossibile
di Mattia Ferri (Autore), Nicolò Belandi (Autore)

Copertina flessibile: 152 pagine
Editore: Becco Giallo (24 ottobre 2019)
Collana: Biografie
Lingua: Italiano
ISBN-10: 883314075X
ISBN-13: 978-8833140759

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

4 × 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.