Quando il Bayern si vestì di giallo in Bundesliga

Pensare al Bayern Monaco con una maglia diversa dai colori bianco e rosso ci può far inorridire. Tralasciando il bianco, adottato nei match in trasferta, l’idea che un giorno i bavaresi possano aver optato per il giallo sembra fuori luogo.

Ebbene, nel 1984 la maglia gialla del Bayern Monaco fece scalpore, diventando più simile al più noto Brasile per la scelta cromatica. Pur essendo anche in quell’epoca dominante in terra germanica, il club di Monaco soffriva parecchio quando in Bundesliga doveva recarsi sul campo del Kaiserslautern. Ogni visita al Fritz-Walter-Stadion si tramutava per i diavoli rossi in pareggio nel migliore dei casi o sconfitta e la serie negativa durava da ben otto anni!

Dopo l’ultima sconfitta nel 1982, Paul Breitner ammise, in maniera polemica, che la cosa migliore era non andare a giocare e mandargli i punti per posta.

Così, prima dell’inizio della stagione 1984-85, la dirigenza bavarese ebbe un colloquio con Adidas, il suo storico fornitore, nonché azionista, allo scopo di pensare ad un’innovazione originale in occasione della trasferta storicamente ostica.

L’idea originale partorita fu quella di realizzare l’uniforme ispirandosi al Brasile: senza fr trapelare nulla, Adidas si mise al lavoro per l’opera unica.

Il grande giorno era arrivato: il primo dicembre 1984 i giocatori bavaresi non mostrarono nulla durante il riscaldamento e quando uscirono dal tunnel per l’inizio del match, mostrarono la maglia gialla e dettagli verdi, pantaloncini azzurri e calzettoni bianchi.

Rompendo la serie negativa, il Bayern vinse per 1-0 con rete di Matthäus mentre il portiere Pfaff ipnotizzò il danese Lerby parandogli il tiro dal dischetto.

La divisa fu riproposta sporadicamente nel corso degli anni Novanta, pur essendo a livello cromatico più simile all’Australia. Rivedremo ancora il Bayern di giallo tinto? Le regole del marketing sportivo sono infinite, chissà che Adidas, che veste i campioni da sempre, non decida di chiudersi in ufficio per pianificare qualche sorpresa.

E dato che la prossima finale di Champions League 2018 si giocherà a Kiev, in Ucraina, chissà che la maglia gialla del Bayern Monaco non venga riproposto in onore del colore nazionale ucraino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.