PSG e Adidas: lo strano matrimonio di maglia

Sono poche le squadre di calcio che hanno un rapporto così fedele con un marchio sportivo come il Paris Saint-Germain e l’azienda americana Nike. Ma la squadra parigina non ha sempre indossato lo swoosh del brand dell’Oregon, bensì le tre strisce della sua massima rivale commerciale: Adidas. E nella stessa stagione.

Come è potuto accadere un fatto del genere in un’epoca in cui i contratti vanno rispettati in maniera estrema? Fino al 2006, la Federazione francese di calcio aveva un accordo con l’Adidas, in base al quale ogni squadra che partecipava alla Coppa di Francia o alla Coppa di Lega doveva indossare tassativamente le divise della casa tedesca.

Tutte le squadre francesi, quindi, che non indossavano Adidas, dovevano avere una versione della loro divisa realizzata da Adidas.

Il caso più paradigmatico, come dicevo, fu quello del PSG, in quanto già allora (e ancora oggi) uno dei club più importanti che rappresenta la Nike.

Quell’accordo tra Adidas e FFF è terminato e ora i club possono indossare le loro solite divise. È interessante notare che l’attuale fornitore della Federazione è Nike.

Quello che si mantiene è l’usanza che le squadre in Coppa indossino tutte una divisa realizzata dal marchio con cui la Federazione ha un accordo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.