Perchè nella boxe i pugili si abbracciano

Si tratta di uno dei momenti più difficili dell’incontro di boxe, quando uno dei due contendenti si trova in enorme difficoltà, trovandosi a subire continuamente colpi e non riuscendo ad uscire dall’angolo o dalla situazione di difficoltà che potrebbe portarlo alla sconfitta ai punti oppure addirittura per ko.
L’abbraccio, che chiama tecnicamente clinch, impedisce in questo modo all’altro pugile, quello che si trova in situazione di vantaggio, anche solo temporaneamente, di colpire. In questo maniera, l’incontro viene praticamente spezzato e solo l’intervento dell’arbitro, che si frappone fra i due, può riportare i due pugili a combattere.

Leggi anche  Il dizionario della boxe


Può anche darsi, in alcuni momenti particolari, che il pugile fino a quel momento in vantaggio ai punti, teme una rimonta ed allora, soprattutto nell’ultimo round, preferisce legare in maniera da interrompere la furia del suo avversario. 

In questo modo si perde tempo, perchè il cronometro continua a scorrere e tocca solo all’arbitro intervenire per far riprendere il combattimento. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

cinque × 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.