Storia del calcio: quando l’arbitro diventa allenatore o calciatore

La storia del calcio riporta alcuni aneddoti curiosi: ad esempio lo sapete che nel passato è successo che un arbitro diventasse allenatore? O addirittura che si sia cimentato come calciatore professionista?

Fred Kirkham era un ottimo arbitro inglese la cui fama e bravura era assai nota agli albori del calcio: addirittura venne chiamato a dirigere un match di play-off fra Celtic e Rangers, valido per l’assegnazione del titolo scozzese. Nell’aprile 1907, Kirkham venne designato per un incontro della Southern League fra Tottenham e Watford. La settimana successiva invece si era unito agli Spurs come nuovo manager. L’esperienza da tecnico però durò meno di un anno e tornò a vestire la giacchetta nera da arbitro.

Tuttavia, il regolamento allora in vigore, avrebbe permesso a Kirkham di gestire il doppio rapporto, non essendoci alcuna norma che  impedisse di essere tesserato per un club. Nel suo palmares da arbitro anche la direzione di un match internazionale come quello disputatosi ad Anversa fra Belgio ed Olanda il 9 marzo 1913.

Nel 1914 Herbert Bamlett diresse la finale di Coppa d’Inghilterra fra Liverpool e Burnley; nell’estate successiva divenne manager dell’Oldham Athletic, sebbene il primo conflitto mondiale interruppe la nuova carriera. Al termine della guerra, continuò a svolgere la mansione di tecnico, sedendosi addirittura sulla panchina del Manchester United nel 1927: non sarà un’esperienza positiva in quanto solo quattro  anni più tardi il club sotto la sua direzione arriverà la retrocessione nella serie cadetta.

Il nome forse più noto a livello internazionale che svolse entrambe le funzioni è probabilmente l’austriaco Hugo Meisl, che diresse la nazionale dell’Austria a cavallo fra gli Anni Venti e Trenta.

Meisl arbitrò anche alcuni importanti incontri a livello europeo nello stesso periodo, nonché fu direttore di gara alle Olimpiadi 1912. Fra le partite dirette si possono citare nel 1908 la vittoria dell’Inghilterra sull’Ungheria per 7-0 e quella per 4-2 in Svezia .

pullen sidney flamengoPer ultimo la storia ancora più rara, di un arbitro che divenne calciatore. Nella prima Coppa America del 1916, l’inglese naturalizzato brasiliano Sidney Pullen arbitrò il 6 luglio Argentina – Cile finita 6-1  per l’albiceleste, dopodiché vestì la maglia del Brasile, sempre contro il Cile, solo due giorni dopo!

Pullen, centravanti del Flamengo per ben 10 anni, giocò ancora per i verdeoro nel torneo contro Argentina ed Uruguay. Inoltre è tuttora l’unico straniero ad aver indossato la divisa della nazionale brasiliana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

3 × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.