Øvrebø: l’arbitro che fece infuriare il Chelsea

Questo venerdì ricorderemo un arbitro, in particolare uno dei più controversi degli ultimi tempi. Ancora oggi, afferma di ricevere minacce di morte e il suo nome viene sempre ricordato quando il Barcellona riceve una sorta di aiuto arbitrale. Il personaggio di oggi è Tom Henning Øvrebø.

Chi era? Un arbitro norvegese degli anni ’90 e dei primi anni 2000.

Perché viene ricordato ? Per la sua carriera internazionale ma soprattutto per il suo controverso arbitraggio nel match Chelsea-Barcellona, semifinale di Champions League della stagione 2008/2009.

Che ne è stato di lui ? Ha smesso a livello internazionale nel 2010, abbandonando il ruolo definitivamente nel 2013. Attualmente si dedica alla sua professione: è psicologo. Oltre alla sua consulenza personale, lavora presso la Norwegian School of Sport Sciences e il Norwegian Olympic Sport Center.

Lo sapevi che? La controversa partita in questione avvenne il 6 maggio 2009. Chelsea e Barcellona si affrontavano in semifinale. All’andata, al Camp Nou, il risultato è stato 0-0, quindi tutto si sarebbe deciso nella gara di ritorno allo Stamford Bridge. I londinesi andarono in vantaggio al 9 ‘con un gol di Essien, e il Chelsea spinse per l’intera partita per mettere al sicuro il vantaggio. Il blues chiesero invano quattro rigori, due dei quali per entrate in area (in uno Drogba era solo davanti al portiere) e altri due di mano, rispettivamente da Piqué ed Eto’o. Øvrebø non fischiò nessuno di questi, scatenando la furia dei giocatori del Chelsea.

Ma l’ultima goccia fu il gol di Andrés Iniesta al 93°, che decretò, di fatto, il passaggio del Barcellona alla finale (che alla fine avrebbe vinto). Alla fine del fischio, Ballack, Terry, Drogba o Bosingwa circondarono l’arbitro, rimproverandolo. Didier Drogba, che dovette essere trattenuto dai suoi compagni, venne sorpreso a urlare contro la telecamera “è un peccato, un fottuto peccato”.

– Drogba è stato squalificato con tre partite e Bosingwa con due.

– Guus Hiddink, l’allora allenatore del Chelsea, disse che si trattò del peggior arbitraggio che avesse mai visto.

Quella stessa notte, Øvrebø ha dovuto essere trasferito in un altro hotel perché aveva iniziato a ricevere minacce di morte.

– Nelle interviste successive, Øvrebø ammise i suoi errori quella notte.

– Øvrebø era a Euro 2008, ma non venne selezionato per arbitrare ai Mondiali 2010. Secondo lo stesso arbitro, i suoi gravi errori quella notte a Londra gli sono costati la presenza in Sud Africa.

– In un’intervista, Øvrebø ha detto che avrebbe voluto avere il VAR a sua disposizione quella notte.

– La stagione successiva, in una partita Fiorentina-Bayern, anch’essa in Champions League, convalidò un gol in fuorigioco ai tedeschi.

Un infortunio al ginocchio ha accelerato il suo ritiro.

– Imponente la sua stazza: 1,87 metri.

Biografia, riconoscimenti, statistiche: Tom Henning Øvrebø è nato il 26 giugno 1966 a Oslo, Norvegia. Ha debuttato come arbitro di primo livello nel 1992 ed è diventato internazionale nel 1994. Ha smesso nel 2010 a livello internazionale mentre nel 2013 chiuse la carriera. Ha vinto il premio come miglior arbitro norvegese dell’anno cinque volte.

Il video del match controverso:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5 × due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.