Notte italiana

Juve ed Atalanta che vincono in Champions la sfida decisiva casalinga, sebbene si porti a distanza il trionfo che conta in maniera diversa per piemontesi ed orobici, visti i progetti prima del fischio finale della notte e poi con bianconeri a spingere fuori Simeone ed i materassai dalla Champions, ancora a distanza di nove mesi, quasi un aperto.

Per i bergamaschi sogno che non si infrange sul San Siro da abbattere, muro che invece pareva invalicabile sul finire dell’estate. Quando 3 settimane orsono l’espulsione dell’estremo del City ed il mancato sfruttamento dell’occasione di un imbelle che si mette a guardia della porta di Guardiola, solo perchè in panca manca il 12°, pare un insulto vedere ora gli uomini di Gasperini sognare la Luna nella terra poco fertile dell’Ucraina, baluardo del comunismo che ora si difende da Putin.

Di gas di può morire, ma stavolta le esalazioni bergamasche sanno di polenta e osei, facendo volare in alto le speranze di arrivare agli ottavi. Ed ora chi glielo dice a Percassi, che di centri ne costruisce ad iosa ed ora si trova al centro del calcio italiano come modello da seguire per arrivare a leccare le orecchie della Coppa ?

A Torino quello che con il piede mancino disegna favola e giochi di carta, come avesse ciabattine da spiaggia al piede invece del cuio, il buon Dybala che pare l’arcano, come quando si mette una gru per costruire le fondamenta e poi si scopre che sotto c’è il tesoro egizio. Il connazionale Cholo, che conobbe in Italia il modo di fare soldi con l’arte del pallone, soffre ora, sperando che la juve faccia la JUVE  e non la gita da Fantozzi alla riscossa.

Domani guardiamo all’Inter che sotto il freddo di Praga vuol sfidare con i carrarmati la tradizione che vuole la Cechia avversa mentre Napoli non vede con gli occhiali di Klopp, il cui sogno è un giorno, vedere il Vesuvio più da vicino e di questo lo scrittore ne è sicuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.