Il nonno famoso di Unai Emery

Spulciando l’albero genealogico delle persone, si possono scoprire parenti importanti: navigatori, poeti, artisti, perfino santi e papi, una piccola dimostrazione di come il DNA condizioni spesso le nostre vite. Non tutti sapranno allora che Unai Emery, attuale allenatore dell’Arsenal ed in passato tecnico vincente del Siviglia, proviene da una famiglia di calciatori. Il nonno del mister spagnolo fu uno infatti dei pionieri della Liga: si tratta di Antonio Emery.

Antonio Emery Arocena nacque il 26 luglio 1905 a Irún, Guipúzcoa, piccolo centro dei Paesi Baschi. Figlio di un francese, inizia a lavorare in ferrovia, unendosi da giovane alla squadra di calcio locale, Real Unión.

La cosa divertente è che Emery inizia la sua carriera di calciatore sulla fascia sinistra, finché al momento in cui il portiere della sua compagine, Muguruza, si infortuna in maniera seria durante una partita ed il tecnico è costretto ad una sostituzione forzata: sarà lo stesso Emery a prendere il suo posto fra i pali. Da quel momento non abbandonerà più la porta del Real Union.

Emery debutta con la prima squadra il 4 maggio 1924 contro il Real Madrid ad Atocha. Cinque anni dopo, indosserà ancora la maglia del Real Union che disputerà la prima edizione della Liga Spagnola, il torneo nazionale che tuttora rappresenta il massimo campionato iberico di calcio. Ad Emery toccherà però il primato negativo di essere  il primo portiere a subire un gol nella storia della competizione. Fu Pitu Prat dell’Espanol,  spagnolo, l’autore del gol dopo appena 5 minuti di gioco. Il match, giocato il 29 febbraio 1929, finirà con il risultato di 3-2 per la squadra di Barcellona.

Soprannominato “Pajarito” per la sua agilità e per i suoi voli (la sua altezza, allora eccezionale per l’epoca, era di 1.72 metri), Emery ha giocato 66 partite di campionato con il Real Union, fino al suo ritiro nel 1932. Ha vinto due Coppe. Sfortunatamente, non potè mai vestire la maglia della nazionale delle Furie Rosse in conseguenza del fatto che suo padre era francese.

Nel 1931 nacque suo figlio Román e nel 1933 arrivò invece in famiglia Juan. Entrambi furono giocatori di calcio. Román ha giocato come centrocampista al Logroñés e Málaga, mentre Juan fu portiere (come il padre) vestendo le maglie di Burgos, Alavés, Real Unión, Logroñés, Sporting de Gijón, Recreativo de Huelva e Granada. Nel 1971, Juan avrà un figlio di nome Unai , che voi tutti conoscete molto bene.

Antonio Emery morirà il 29 marzo 1982, all’età di 76 anni .

La carriera di Antonio Emery, nonno di Unai Emery

Squadra Stagione Div Età PJ PT PC PS Min
Real Unión 1928-29 23 18 18 18 0 1620
Real Unión 1929-30 24 15 15 15 0 1350
Real Unión 1930-31 25 17 17 17 0 1530
Real Unión 1931-32 26 16 16 16 0 1440
Totali 66 66 66 0 5940

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.