Nicholas Anelka: il bidone del Real Madrid

E’ stato uno dei più grandi fiaschi nella storia del Real Madrid, nonostante il fatto che sia stato un ottimo attaccante in Inghilterra. Si tratta di Nicolas Anelka.

Chi era? Un attaccante francese degli anni ’90 e che concluse la carriera agli inizi di questo decennio.

Perché viene ricordato ? Per la sua prolifica carriera, che lo ha portato a vestire le maglie di squadre prestigiose come PSG, Real Madrid, Arsenal, Chelsea, Liverpool e Manchester City e per essere stato un internazionale con la Francia.

Cosa ne è stato di lui? Si è ritirato nel 2015 vestendo la casacca del Mumbai City of India. Attualmente, è direttore sportivo del club olandese del Roda che milita nel massimo torneo nazionale.

Lo sapevi che ? Quando il Real Madrid lo tesserò nel 1999, fu l’acquisto più costoso nella storia del calcio spagnolo. La squadra bianca pagò 22,3 milioni di sterline all’Arsenal.

– Già al primo anno, alle dipendenze di Del Bosque (che sarà poi il ct della Spagna campione del mondo) si rifiutò di allenarsi per tre giorni e venne sospeso per un mese e mezzo dalla società.

– Gli ci vollero ben cinque mesi per segnare il suo primo gol con il Real Madrid.

– Il suo primo gol in campionato avvenne in un Clasico contro il Barcellona.

– Segnò pochi gol, ma importanti: autore di due gol, uno all’andata e un altro al ritorno, nella semifinale della Champions League del 2000 contro il Bayern Monaco. Il Madrid si qualificò per la finale, in cui Anelka fu titolare e in cui i Bianchi superarono per 3-0 il Valencia.

– I suoi genitori sono originari dell’isola della Martinica.

– Nel 2004 si è convertito all’Islam.

– Ha avuto problemi con diversi allenatori, tra cui l’ex Ct della Francia Raymond Domenech, che lo escluse dalla nazionale nel mondo pieno del 2010, in quanto l’attaccante lo aveva insultato al termine del primo tempo di una partita della prima fase (in particolare, come riferito ha detto ” vai a fare in culo, figlio di puttana “).

– La sua ultima grande polemica è stata nel 2013, quando ha celebrato un gol con il gesto delle “quenelle”, considerate antisemite. Fu sanzionato con cinque turni di squalifica.

– Suo fratello maggiore, Claude, è un allenatore di calcio.

– E’ alto 1,85 metri.

Biografia, palmares, statistiche: Nicolas Sébastien Anelka è nato il 14 marzo 1979 a Le Chesnay, Parigi (Francia). Debutta come professionista al PSG nel 1996. L’anno seguente passa all’Arsenal, dove ha trascorso due stagioni. Arrivò al Real Madrid nel 1999 e un anno dopo tornò in PSG, mentre nel 2001 si trasferì al Liverpool. Nel 2002 ha finito a Manchester City, dove ha trascorso tre stagioni. Nel 2005 passa in Turchia al Fenerbahçe e nel 2006 torna in Premier per giocare con il Bolton Wanderers. Nel 2008 viene ingaggiato dal Chelsea e con i Blues trascorre ben quattro stagioni. Passa un anno tra le fila dei cinesi del Shenhua Shanghai e un breve passaggio alla Juventus, allora guidata da Antonio Conte. Nel 2013 viene firmato dal West Bromwich Albion e nel 2014 a Mumbai City, dove si ritira un anno dopo. Il suo palmares:

  • Arsenal: una Premier, una FA Cup e due Charity Shield
  • Real Madrid: una Champions
  • Fenerbahçe: un campionato nazionale
  • Chelsea: una premier, due FA Cup e una Charity Shield
  • Juventus: uno Scudetto
  • Francia: 69 partite, 14 gol. Ha vinto un campionato europeo e una Confederations Cup

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.