Mondiale di calcio: le partite giocate agli estremi geografici

Curiosità statistica è trovare le partite della Coppa del Mondo giocate agli estremi geografici del pianeta Terra. Prendendo in considerazione solo le fasi finali dei Mondiali di calcio a partire dal 1930 al 2014, risultano al momento i seguenti primati.

Sud: Mar del Plata (Argentina) – 38°01’S
Furono ben 6 le partite disputate nel Mondiale 1978 d’Argentina :
Italia 2 – Francia 1
Brasile 1 – Svezia 1
Italia 3 – Ungheria 1
Brasile 0 – Spagna 0
Francia 3 – Ungheria 1
Brasile 1 – Austria 0

Est: Sapporo (Giappone) – 141°25’E
Presso il Sapporo Dome, in occasione della prima fase finale ospitata da due nazioni, si tennero nel 2002 le seguenti partite:
Germania 8 – Arabia Saudita 0
Inghilterra 1 – Argentina 0
Italia 2 – Ecuador 0

Ovest: Palo Alto (San Francisco Bay Area, USA)- 122°10’O
Allo Stanford Stadium, una delle sedi del Mondiale di USA94, invece si tennero i seguenti 6 matches:
Brasile 2 – Russia 0
Brasile 3 – Camerun 0
Colombia 2 – Svizzera 0
Russia 6 – Camerun 1
Brasile 1 – USA 0
Svezia 2 – Romania 2

Nord: Sandviken (Svezia) – 60°37’N
Allo stadio Jernvallen per il Mondiale di Svezia 1958 si tennero due incontri:
Ungheria 1 – Galles 1
Ungheria 4 – Messico 0

Considerando anche le fasi di qualificazioni i records diventano
Città più a nord: Christchurch (Nueva Zelanda) – 43°32’S
Città più a est: Suva (Fiji) – 178°44’E
Città più a ovest: Nuku’alofa (Tonga) – 175°12’O (*)
Città più a nord: Reykjavik (Islandia) – 64°09’N

Davide Bernasconi

One thought on “Mondiale di calcio: le partite giocate agli estremi geografici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.