Mark Hughes: il gallese che faceva “male” con la testa

Oggi parleremo di un personaggio molto noto del calcio del regno Unito che fece molto male, anni fa, ad un club italiano nelle coppe europee. E’ Mark Hughes.

Chi era? Un attaccante gallese degli anni ’80 e ’90.

Perché è ricordato? Per la sua prolifica carriera, specialmente al Manchester United, così come per aver trascorso un periodo piuttosto discreto in Spagna con la maglia del Barcellona.

Che ne è stato di lui? Si è ritirato nel 2002 nelle file dei Blackburn Rovers. Dopo aver appeso gli scarpini al chiodo, ha iniziato una carriera da allenatore che lo ha portato a diventare tecnico della nazionale gallese e sulle panchine di diverse squadre Premier come Manchester City, Fulham, Stoke e Southampton, tra le altre. Proprio in quest’ultima squadra ha avuto la sua ultima esperienza da allenatore, nel 2018. Da allora ha commentato le partite sia per la BBC che per la rete beIN Sports in Qatar.

Lo sapevi che? Venne scovato dagli scout del Manchester United in Galles quando era ancora un adolescente.

– Dopo i suoi buoni risultati nei Red Devils, il Barcellona lo ha firmato nel 1986 per più di 400 milioni delle vecchie pesetas.

– È arrivato al Barça sotto gli auspici dell’allenatore inglese Terry Venables, ed è stato compagno di squadra dell’attaccante inglese Gary Lineker.

– Nella squadra blaugrana ha giocato 28 partite ma ha segnato solo quattro gol (contro Las Palmas, Cadice,2, e Athletic).

– In conseguenza di questo pessimo background, l’anno successivo venne ceduto in prestito al Bayern Monaco, dove seppe fare meglio (sei gol in 18 partite), ma ancora non abbastanza, quindi fece marcia indietro tornando allo United.

– La squadra allora guidata da Alex Ferguson pagò 1,8 milioni di sterline per i suoi servizi, un record per il club all’epoca.

– Nella finale di Coppa delle Coppe 1991, Hughes segnò due gol che diedero al Manchester United il titolo proprio contro il vecchio club del Barcellona. La dura legge dell’ex.

– Nel Regno Unito era conosciuto come “Sparky”, dal nome di un personaggio dei fumetti con lo stesso nome.

– Dei 16 gol che ha segnato con la sua nazionale, uno di questi fu contro la Spagna. Accadde il 30 aprile 1985, in una partita di qualificazione per i Mondiali del 1986 a Wrexham, dove la squadra spagnola subì una clamorosa sconfitta per 3-0. Il secondo di questi gol venne segnato da Hughes.

– Nel giorno del suo debutto con il Galles andò subito in rete, in un match amichevole contro gli arci rivali dell’Inghilterra.

– Misura 1,80 metri.

Biografia, palmares, statistiche: Leslie Mark Hughes è nato il 1 novembre 1963 a Ruabon, nel Galles. Formatosi nelle categorie inferiori del Manchester United, ha esordito con la prima squadra nel 1980. Sei anni dopo ha firmato per l’FC Barcelona. Dopo un anno è stato ceduto in prestito al Bayern Monaco. Tornò poi allo United nel 1988, dove rimase fino al 1995. Fu ceduto al Chelsea, dove trascorse tre stagioni. In seguito ha giocato due anni al Southampton e dopo un breve periodo all’Everton, nel 2000 è passato al Blackburn Rovers, dove si è ritirato due stagioni dopo. Nel suo palmares ha due Premier League, tre FA Cup, una League Cup, tre Charity Shields, una Coppa delle Coppe e una Supercoppa Europea con il Manchester United; una FA Cup, una Coppa di Lega e una Coppa delle Coppe con il Chelsea; e una Coppa di Lega con il Blackburn Rovers.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.