Lewandowski e Immobile, sfida tra goleador

Negli ultimi anni, in Europa sono stati pochi i goleador capaci di imporsi al duo formato da Cristiano Ronaldo e Lionel Messi, per molti i migliori giocatori del mondo in questo periodo storico. Il portoghese e l’argentino, i principali goleador della Champions League, secondo le statistiche, hanno non solo monopolizzato un premio come il Pallone d’oro, finito cinque volte a casa del lusitano e sei in quella del sudamericano, ma si sono anche spesso distinti come i calciatori più inclini a mettere il pallone in fondo al sacco. Nell’ultimo anno, tuttavia, ci sono stati due calciatori che si sono ribellati a questa tirannia: si tratta di Ciro Immobile e Robert Lewandowski, due attaccanti appena sopra la trentina che hanno vissuto eccellenti stagioni di recente.

I due, che si sfideranno nei prossimi ottavi di Champions nell’eliminatoria a doppio turno che vedrà la Lazio affrontare il Bayern Monaco, sono centravanti diversi ma egualmente efficaci e che ormai hanno scolpito il loro nome nel firmamento calcistico, ovviamente a base di goal. In questo doppio scontro nel quale i bavaresi sono chiari favoriti al passaggio del turno se diamo un’occhiata alle principali quote delle scommesse di Champions League, la sfida nella sfida sarà tra loro due, e non si tratta di uno scontro recente. Questo perché entrambi si sono sfidati a distanza nella stagione 2019-20 per il titolo di massimo goleador del continente europeo, ossia quello che permette di vincere la tanto ambita Scarpa d’oro. Diverso dal Pallone d’oro, in quanto assegnato secondo dati e criteri effettivi e non frutto della decisione di una giuria, questo titolo rappresenta la sublimazione del rendimento vero e proprio di un attaccante, che alla fine vive per il goal.

Nella corsa a due effettuata la stagione passata per vincere questo titolo, l’attaccante della Lazio è riuscito ad aver la meglio sul centravanti del Bayern dopo un allungo decisivo nel finale, conquistando non solo il prestigioso trofeo ma anche eguagliando il record di reti in una stagione precedentemente stabilito da Gonzalo Higuaín con la maglia del Napoli. Stiamo parlando, del resto, della migliore annata di sempre dal punto di vista del rendimento per l’attaccante nato a Torre Annunziata nel 1990 e cresciuto nelle giovanili della Juventus. Dopo essere arrivato alla Lazio Immobile ha trovato il suo posto nel mondo e con Simone Inzaghi in panchina si è trasformato in un bomber di caratura internazionale. 

Lewandowski, dal canto suo, è stato per anni il faro dell’attacco del Bayern, squadra della quale è capitano quando non gioca il portierone Manuele Neuer. L’anno scorso il contributo del polacco, sia a livello realizzativo sia per quanto riguarda il gioco, è stato essenziale nella vittoria del triplete da parte dei bavaresi. Autore di 71 reti in Champions League, il numero 9 del Bayern vorrà ripetere nuovamente una stagione come quella scorsa, dove segnò 34 reti e vinse praticamente tutto. La sfida tra Immobile e Lewandowski sarà il piatto forte della divertente eliminatoria tra una Lazio sbarazzina e un Bayern convinto dei suoi mezzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

11 − 11 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.