Le frasi famose di Bernie Ecclestone

Una vita in Formula 1 per l’eccentrico Bernie Ecclestone. L’uomo di Ipswich è la Formula 1: non essendo riuscito a costruirsi una carriera negli sport motoristici, ha saputo diventare icona dello sport principe delle quattro ruote, prima come manager, poi proprietario della Brabham, infine come colui che ha costruito il Circus, che ora cammina aiutato dai nuovi manager americani che vogliono trasformarlo in un Superbowl ambulante.

Le frasi famose di Bernie Ecclestone

Sicuri che il buon Bernie non abdichi così facilmente, ecco le sue frasi più famosi (ed eclatanti).

[Sulla morte di Ayrton Senna] È stato un dispiacere. Però ha generato così tanta pubblicità… È stata un bene per la F. 1. È un peccato che abbiamo dovuto perdere Ayrton perché questo dovesse succedere. Lui era famoso, ma molta gente che non lo conosceva ha cominciato a interessarsi della F. 1 grazie alla pubblicità generata dalla sua morte.

[Riferito ai sette titoli iridati] Il suo record non verrà oscurato certo, alla Ferrari è lui il punto di riferimento della squadra. Non sono sicuro che gli altri piloti siano abbastanza forti, convinti e impegnati per fare qualcosa del genere. Michael ha dato tantissimo per arrivare a ottenere simili risultati. Si dedica completamente a quello che fa e riesce a sopportare un’enorme pressione. Vince una gara e il giorno dopo è in pista per i test.

[Nel 2015] In F.1 serve una leadership forte che possa forzare il processo decisionale, oggi troppo complicato. Proprio come era all’epoca di Max Mosley.

Kimi è semplicemente superlativo. È un vero corridore.

[Dopo il suo quarto titolo mondiale] Vettel? Comincio a credere che sia più bravo di Senna.

[Dopo il primo ritiro di Schumacher] Vorrei che Michael non dimenticasse ciò che la F.1 ha fatto per lui, vorrei che trovasse il modo per restituire un po’ di quello che ha avuto.

Non conosco una donna che sia fisicamente in grado di guidare ed essere veloce su una vettura di Formula 1. Non dovrebbero essere prese sul serio.

I team pensano di tenermi per le palle ma non hanno mani abbastanza grandi.

Prima devi entrare nel giro, poi cercare di far soldi e alla fine diventare onesto. Io sto ancora cercando di far soldi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.