Le curiosità dei calciatori con più presenze ai Mondiali

A volte leggendo le pagine Wikipedia dei calciatori, od anche semplicemente i siti di statistiche, si possono scoprire alcune curiosità che possono sorprendere. E’ il caso di Gabriel Paletta, che fece il suo debutto internazionale con la maglia dell’Italia contro l’Inghilterra alla Coppa del Mondo 2014 in Brasile. Farà solo tre apparizioni per l’Italia, il che significa che il 33% delle sue maggiori presenze internazionali erano partite di Coppa del Mondo. Sette delle 16 presenze di Totò Schillaci in maglia azzurra sono arrivate nelle partite dei Mondiali (44%): qualcuno ha una percentuale più alta? Vediamo di scoprirlo.

Lasciando da parte le meravigliose chicche di chi vanta un solo cap, troviamo dati ancora più eccitanti per gli manti dei numeri.

Robert Fleck ha giocato quattro volte per la Scozia, e due di quelle apparizioni erano ai Mondiali del 1990  in Italia. Un altro record del 50% è invece dello spagnolo Albert Celades che ha giocato quattro partite internazionali, di cui due erano presenze ai Mondiali del 1998.

Facciamo un passo molto indietro nel tempo e torniamo addirittura al 1930. L’esempio è Guillermo Stábile, le cui 4 presenze internazionali sono arrivati ​​tutte in quell’edizione, dandogli un 100% da record. Ha fatto il suo debutto nella seconda partita dell’Argentina (è entrato in campo solo perché il capocannoniere della loro lega nazionale è uscito, apparentemente a causa di in duro colpo subito alle gambe) e ha raggiunto il suo quarto cap nella finale; le sue prestazioni gli fecero vincere sia la Scarpa d’Oro (otto gol, segnando in ogni partita) sia un trasferimento in Italia al Genoa.

Quella mossa e, in seguito, gli infortuni terminarono la sua carriera internazionale. Quindi è diventato probabilmente più grande come manager che come atleta.

Tutte le presenze con l’Inghilterra di Laurie Hughes arrivarono ai Mondiali del 1950. Ha fatto il suo debutto nella vittoria per 2-0 contro il Cile, ha giocato nella famigerata sconfitta contro gli Stati Uniti e la sua apparizione finale è stata una sconfitta per 2-0 in Spagna. Altro da segnalare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

4 × 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.