Boston Celtics: La vittoria più difficile nella NBA

Qual’è stata la vittoria più difficile nella NBA. Boston Celtics 2007/08, record di serie play-off più lunga.

Aggiudicarsi l‘anello NBA è una fatica anche quando sei una super potenza del basket. Dopo 82 partite di stagioni regolare, affrontare i play-off, magari arrivando a gara-7 su campo esterno, obbliga agli straordinari e ciascun giocatore del roster può diventare decisivo anche con un pallone recuperato, un assist od un tiro libero.

La formula dei play-off, al meglio delle sette partite, ti costringe a vincerne quattro, di cui 2 fuori casa e così, allungare gli sforzi può diventare la normalità.

I Boston Celtics 2007/08 sono testimoni della fatica estrema, coloro che firmarono la vittoria più difficile nella storia della NBA.

I Verdi del Massachussetts, sebbene vantassero il trio definito Big Three che rispondeva ai nomi di Ray Allen, Kevin Garnett e Paul Pierce dovette giocare ben 26 partite sulle 28 possibili per potersi infilare l’anello al dito.

Superarono per 4-3 Atlanta Hawks e Cleveland Cavaliers mentre per 4-2 fecero fuori Detroit Pistons e Los Angeles Lakers nelle Finals 2008.

E “grazie” alle fatiche supplementari, cinque giocatori dei Boston Celtics entrarono nel libro dei primati per il maggior numero di matches giocati in un solo play-offs: Ray Allen, Kevin Garnett, Paul Pierce, Rajon Rondo e James Posey.

boston-celtics-anno-2008

Davide Bernasconi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.