La punizione più incredibile della storia del calcio in Coventry-Everton

In Coventry City – Everton del 3 ottobre 1970 si vide uno dei calci di punizione più incredibili della storia del calcio. I padroni di casa vinsero per 3-1 in un incontro valido per la massima serie inglese ma ci fu un episodio che cambiò per sempre una regola del calcio.

Per battere un calcio di punizione a proprio favore, Ernie Hunt ed il Coventry, adottarono una modalità mai vista prima. Willier Carr strinse il pallone fra le caviglie e con un balzò da terra lo scagliò verso l’alto, permettendo ad Hunt di colpirla al volo.

La sfera finì la sua corsa sotto l’incrocio dei pali battendo Andy Rankin portiere dell’Everton. Ironia della sorte, Hunt era un ex in quanto ceduto un paio di stagioni prima; l’allenatore dei Toffies Harry Catterick definì quel gesto tecnico come “una cosa da circo“.

L’episodio ebbe così tanto clamore poichè trasmesso in tv  nell’ambito del programma BBC Match of the Day, ed al termine della stagione la FIFA bandì per sempre dal regolamento l’imitazione di tale “impresa”.

Solo qualche anno fa Hunt vendette le sue scarpette protagoniste quel pomeriggio per 500 sterline al Quadrant Club in Coventry, un tipico pub inglese che le espone in bella vista fra i cimeli calcistici.

 

Davide Bernasconi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.