La curiosa storia della maglia dell’Estonia mai indossata o quasi

Maglie curiose. La storia della divisa del portiere dell’Estonia che venne indossata per appena tre secondi. Tutti i retroscena.

La maglia da portiere con la vita più breve nella storia nel calcio: non è il titolo di un film drammatico, ma la storia che sta dietro alla divisa che il portiere dell’Estonia avrebbe dovuto indossare per il match di qualificazione a Francia 98 contro la Scozia, partita che terminò dopo appena tre secondi.

Maglie strane: il retroscena

La vigilia del match, in programma il 9 ottobre 1996, la squadra scozzese si allenò sul terreno di gioco di Tallinn presso il Kadrioru Stadium, ritenendo insufficiente l’illuminazione del campo, dato che l’incontro era calendarizzato in orario tardo pomeridiano, le 18.45 locali. Venne inoltrata protesta ufficiale alla FIFA e dopo un’attenta analisi ritenne opportuno anticipare alle ore 15.00 locali. La squadra di casa non era per nulla d’accordo.

Il giorno della partita l’arbitro Miroslav Radoman accompagnò la Scozia sul prato, unica squadra presente. Dopo il fischio d’inizio, Billy Dodds avviò il gioco calciando in direzione del capitano John Collins e subito tre secondi dopo Radoman fischiò la fine, rimandando gli scozzesi nello spogliatoio. L’Estonia si presentò al campo per l’orario previsto dell’incontro, perseguitando nella sua forma di protesta.

Maglie strane: cosa accadde

Ovviamente la federazione scozzese si aspettava la vittoria a tavolino per 3-0 che però non le fu assegnata: la FIFA  decise di ripetere l’incontro, stavolta in campo neutro a Monaco allo Stadio Louis II. L’incontro fu giocato l’11 febbraio 1997 e terminò a reti inviolate. La Scozia riuscì comunque a qualificarsi per l’edizione dei mondiali francesi in virtù di miglior seconda fra tutti i gironi di qualificazione, a danno dell’Italia che dovette disputare il play-off contro la Russia. Nel match d’andata, giocato a Mosca sotto la neve e terminato 1-1, esordì con la maglia della nazionale un certo Gigi Buffon

E la maglia?

L’Estonia non presentò più la curiosa maglia che sembrava essere stata diseegnata da qualche appassionato di storia Atzeca che la divisa adatta ad un portiere professionista. Tuttora alcuni esemplari sono visibili in qualche sito di amanti di oggetti rari del calcio, chissà se un giorno proveranno a metterli in asta.

Nessuno in campo: Juventus-Napoli 4 ottobre 2020

Siccome la storia si ripete, ecco che addirittura è a Serie A a vedere l’episodio insolito di una squadra che scende in campo contro nessuno. Il caso Juventus-Napoli non giocata accade in piena epoca Coronavirus, quando i partenopei vengono stoppati al momento della partenza per Torino dall’ASL, in quanto ritiene che i due casi di positività riscontrata all’interno della rosa, Elmas e Zielinski, rendono impossibile la disputa del match.

I bianconeri si presentano regolarmente in campo, alla presenza degli ufficiali di gara che, dopo 45 minuti di inutile attesa, decretano l’annullamento del match.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

9 + otto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.