Josh Childress: meglio i soldi in Grecia che essere stella NBA

Poteva diventare una delle stelle più luminose della NBA ma volle prendere una decisione sorprendente arrivando a giocare in Europa ottenendo in cambio un contratto da capogiro. E’ la storia di Josh Childress.

Chi era? Un’ala grande americano degli anni 2000 e dell’ultimo decennio.

Perché viene ricordato? Per essere stato uno dei giocatori più promettenti della NBA nei suoi primi anni della carriera e per i suoi due anni trascorsi in Grecia all’Olympiacos.

Cosa fa adesso? Si è ritirato nel 2019 nel San-en NeoPhoenix del campionato giapponese. Attualmente è un imprenditore nel settore immobiliare e sta sviluppando una serie di progetti nell’area di Las Vegas.

Lo sapevi che? È cresciuto nel quartiere di Compton a Los Angeles sotto la costante minaccia delle bande di strada.

Al liceo ha giocato anche a pallavolo ed è stato meritevole di vedersi ritirare la maglia con il suo numero.

– È stato selezionato al sesto posto nel draft 2004 , dietro a Dwight Howard, Emeka Okafor, Ben Gordon, Shaun Livingston e Devin Harris.

– Dopo quattro anni con gli Atlanta Hawks, è diventato un free agent. Aveva offerte per giocare a Cleveland, Oklahoma, Phoenix e San Antonio, ma ebbe un’offerta da capogiro dal basket greco, dall’Olympiacos, e decise di accettarla.

In Grecia è diventato il giocatore più pagato al mondo (al di fuori dalla Nba), con un contratto triennale da 20 milioni di dollari (tax free), casa, auto e chef personale.

– Nonostante il suo status di stella, in Grecia non seppe lasciare il segno in maniera chiara e nelle sue due stagioni ha vinto solo una Coppa di Grecia.

– Nella sua carriera in NBA ha segnato una media di 9,1 punti, 4,7 rimbalzi e 1,6 assist.

– Nei suoi due anni in Eurolega ha segnato 12,4 punti di media, 4,7 rimbalzi e 1,5 assist.

– Si è laureato in Sociologia presso la Stanford University.

– È alto 2,03 metri.

Biografia, palmares, statistiche: Joshua Malik Childress è nato il 20 giugno 1983 a Harbor City, in California. Ha fatto il suo debutto professionale con gli Atlanta Hawks nel 2004. Nel 2008 è andato all’Olympiacos e dopo due anni in Grecia, è tornato in NBA per giocare per i Phoenix Suns. Nel 2012 si è unito ai Brooklyn Nets e l’anno successivo è finito ai New Orleans Pelicans. Tra il 2014 e il 2016 ha giocato per i Sydney Kings della lega australiana. Nel 2016 è tornato negli Stati Uniti per giocare per i Texas Legends della G League. Nello stesso anno è andato al giapponese San-en NeoPhoenix e nel 2017 all’australiano Adelaide 36ers. È tornato in Giappone nel 2018 e nel 2019 ha appeso gli stivali al chiodo. Nel suo curriculum ha una Coppa di Grecia con l’Olympiacos.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.