John Bonello: portiere nella notte di Spagna-Malta 12-1

Diventare il protagonista passato alla storia per merito degli avversari, ed essersi limitato a dover raccogliere solo un sacco di palloni in fondo alla rete. Il protagonista è uno dei nomi che sarà sempre legato alla storia della Spagna: John Bonello, portiere nel 12-1 con cui gli iberici si guadagnarono l’accesso agli Europei 1984 in Francia.

Nato nella cittadina di Msida, nel nord dell’isola di Malta, John Bonello nasce il 10 maggio 1958. Esordisce come portiere del Fgura United, e nel 1976 firma per gli Hibernians della città di Paola, la squadra dove ha trascorso la maggior parte della sua carriera .

Nel 1979 fece il suo esordio con la nazionale maltese, e fu il portiere titolare di quella partita il 21 dicembre 1983, valida per la fase di qualificazione all’Eurocup 1984, e in cui la Spagna doveva vincere con 11 reti di scarto per raggiungere l’obbiettivo del viaggio in Francia. La partita si giocò allo stadio Benito Villamarín di Siviglia, sede ritenuta portafortuna dalla federazione iberica.

Il portiere maltese quel giorno era infatti John Bonello, che aveva subito gol durante tutta la fase di qualificazione (8-0 a Dublino contro l’Irlanda, 5-0 a Rotterdam contro l’Olanda), ma nessuno come quello di quel pomeriggio-sera a Siviglia. È vero che questa partita ha sempre avuto l’ombra del dubbio (i calciatori maltesi hanno poi affermato che i giocatori spagnoli avevano una schiuma sospetta in bocca che gli faceva bere acqua senza sosta); tuttavia nessuna pratica scorretta potè mai essere dimostrata.

John Bonello appese i guanti al chiodo nel 1993, dopo essere stato internazionale per 29 volte. La cosa divertente è che nel 1988 ha avuto un figlio di nome Henry, che è anch’egli un portiere professionista e che ha anche difeso la porta della nazionale. Nel 2019, infatti, la Spagna ha affrontato due volte Malta (nelle gare di qualificazione all’ultimo Campionato Europeo) ed Henry Bonello è stato il portiere del Mediterraneo in entrambe le occasioni. A Ta’Qali la Spagna vinse 2-0 con reti di Morata e a Cadice il giovane Bonello ha ripercorso, sfortuna sua, i sentimenti del padre subendo sette reti.

Fatto sta che per John Bonello quella notte a Siviglia fu un incubo, con accuse nel suo stesso Paese e in Olanda (la cui selezione alla fine fu lesa) e dovette ricorrere all’aiuto di professionisti per superare l’affronto e le accuse

Successivamente è stato un allenatore ed è diventato un preparatore dei portieri per la squadra di calcio maltese. Molti anni fa, nel 2006, Bonello ha recitato in una pubblicità per una marca di birra , ricordando la sua orribile notte nel 1983. Almeno l’ha presa con umorismo.

E per concludere, ecco il video di quella notte leggendaria per le Furie Rosse che, nell’edizione transalpina, furono fermati soltanto in finale dalla Francia padrona di casa, guidata da Michel Platini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

dodici − 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.