Ilhan Mansiz: dal campo alla pista di pattinaggio

Quando un calciatore decide di smettere con una delle professioni più belle del mondo, soprattutto per la fama che lo circonda, generalmente decide di trascorrere la sua vita cercando un impiego sempre nel mondo del pallone.

Raro il fatto che cambino disciplina, meglio allora dedicarsi ad attività commerciali ed imprenditoriali, per non rimanere con le mani in mano. Ma se invece un ex calciatore decidesse di passare al freddo delle piste da ghiaccio dedicandosi al pattinaggio. Questo è il caso di Ilhan Mansiz.

Chi era? Un centravanti turco che apparve nella seconda metà degli ani 90 fino agli inizi del secolo.

Perché viene ricordato ? Per il periodo trascorso al Besiktas, con il quale è stato campione turco, e per essere stato una delle stelle della Turchia arrivata terza ai Mondiali del 2002, nell’edizione nippo-coreana della rassegna iridata.

Cosa fa desso?: Si è ritirato dal calcio nel 2007 con la maglia dell’Ankaragücü. Dopo la sua esperienza come pattinatore, è stato assistente allenatore del Besiktas e ha avuto alcune esperienze come attore.

Lo sapevi che?: Etnicamente è un tartaro di Crimea, una delle minoranze presenti in Turchia.

Ai Mondiali del 2002 in Corea e Giappone, ha segnato tre gol. Il primo fu decisivo, golden goal contro il Senegal nei quarti di finale, l’ultimo nella storia dei Mondiali, avendo poi la FIFA deciso di cambiare la regola.



– Nella partita per il terzo/quarto posto, ha aiutato Hakan Sukur a segnare il gol più veloce nella storia della Coppa del Mondo oltre ad andare in rete in ben due occasioni, battendo i padroni di casa della Corea del Sud per 3-2.

– Questo trionfo sportivo lo ha reso uno dei giocatori più famosi del suo paese. Oltre al suo fisico, aveva una nutrita schiera di fans in tutto il mondo. In Giappone è diventato una celebrità e ha firmato importanti contratti pubblicitari.

– Celebre rimase la bicicletta con cui nella semifinale contro il Brasile, si fece beffe di Roberto Carlos,  costringendolo al fallo. Dopo la partita, il terzino ex Inter accorse per complimentarsi per la bellezza del gesto tecnico.

– Per questi motivi, il suo aspetto extra-calcistico, venne battezzato “il Beckham turco”.



– Ha imparato a pattinare all’età di 33 anni dopo aver partecipato a un reality sul pattinaggio sul ghiaccio. Lì ha incontrato anche l’amora, la sua compagna, la pattinatrice slovacca Olga Bestandigova.

– Mansiz poteva essere il secondo atleta a partecipare a una Coppa del mondo di calcio e alle Olimpiadi invernali. La coppia Mansiz-Bestandigova però non riuscì a qualificarsi per i Giochi del 2014, continuando però a gareggiare

– Ha partecipato ad altri reality show come Survivors e in serie televisive nel suo paese.

– È amico di Guti, con il quale ha giocato per il Besiktas.

– E’ alto 1,84 metri.



Biografia, palmares, statistiche: Ilhan Mansiz è nato il 10 agosto 1975 a Kempten, in Germania. Ha fatto il suo debutto professionale nel 1994 a Colonia. Nel 1995 è tornato per la prima volta, sportivamente parlando, nella terra dei suoi genitori per giocare con il Gençlerbirligi, dove ha trascorso un anno. Dopo un anno al Türkgücü, nel 1997 è arrivato al Kuşadasıspor. Nel 1998 è stato acquistato dal Samsunspor e nel 2001 è passato al Besiktas. Nel 2004 è emigrato in Giappone per giocare con il Vissel Kobe. Nel 2005 ha firmato per l’Hertha Berlin e nello stesso anno, per l’Ankaragücü, dove si è ritirato nel 2007. Nel suo palmares vanta un campionato turco con il Besiktas. Con la Turchia ha giocato 21 partite e segnato 7 gol.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

diciotto + quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.