Il simbolo del Benfica

E’ la più grande, famosa e vincente delle squadre del Portogallo oltre che ad avere un ruolo importante in Europa, il Benfica.

Già agli inizi della sua storia, l’emblema scelto per il club era l’aquila, in quanto animale che rappresenta l’indipendenza, l’autorità e la nobiltà. Per questo motivo, questo uccello fu messo sopra il primo scudetto del club. Dai suoi artigli pendeva il motto latino De pluribus unum (“Di molti, uno solo”). Nella parte centrale dello scudo, un pallone da calcio su due metà, una rossa e una bianca e, sopra il tutto, una fascia con le lettere S e L.



Quando la squadra si è fusa con il Gruppo Sport Benfica, allo scudo precedente venne aggiunta una ruota di bicicletta, poiché il ciclismo era uno degli sport praticati dal club assorbito. Nel 1939 lo sfondo del motto De pluribus unum venne tinto con i colori della bandiera portoghese (rosso e bianco) e da allora lo scudo ha subito poche variazioni.

Dopo l’ultimo restyling avvenuto nel 1999, con l’aggiunta del grigio a rendere meno evidente la ruota del velocipede, il Benfica non ha più provveduto ad apportare modifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

18 + 12 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.