Holyfield-Bowe, l’incontro interrotto da un paracadutista

L’incredibile episodio di un uomo atterrato con il paracadute nel bel mezzo di un match mondiale per i pesi massimi, Holyfield-Bowe. Chi era James Miller, la biografia ed il triste epilogo.

Nell’era dei droni che sempre più sono colpevoli di incidenti o provocazioni durante eventi sportivi, torna alla memoria il paracadutista che interruppe il match valido per il mondiale WBA-IBF Holyfield-Bowe. Il match, disputatosi il 6 novembre 1993, vide l’arrivo improvviso durante il 7° round dal cielo di James Miller, all’epoca 30enne, sul ring all’aperto del Caesars Palace di Las Vegas.

Miller, successivamente arrestato e trattenuto per una notte in una prigione locale, fu letteralmente linciato dalla folla presente a bordoring, inferocita per la non gradita irruzione. Per sua fortuna, dotato di tuta e casco, poté assorbire alla meglio i colpi. L’incontro fu sospeso per circa 20 minuti, terminando regolarmente al 12° round con la vittoria ai punti dello sfidante Holyfield che strappò così le due corone di campione del mondo.

La vita di James Miller continuerà con altri spettacolari interruzioni durante eventi sportivi, come in occasione del match di calcio valido per il quarto turno di Fa Cup Bolton Wanderers-Arsenal, la sera del 5 febbraio 1994. Dopo aver scontato una condanna di sette giorni in carcere, venne espulso dal Regno Unito.

La sua fine tragica si ebbe di li a pochi anni dopo. Mentre era alla guida della sua auto, cercando di attraversare la foresta del Resurrection Pass Trail nella penisola del Kenai in Alaska.

Di lui non si seppe nulla per mesi, fino a che un gruppo di esploratori non si imbatté per caso nel suo corpo, ormai decomposto, circa sei mesi dopo. Tuttavia la polizia, dopo alcune indagini, dichiarò che lo stesso non era morto per cause accidentali, ma che si era impiccato ad un albero per suicidarsi.. Lasciò la sua compagna che era in attesa di un bimbo che nacque pochi giorni prima la tragica scoperta, nel marzo 2003.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.