Harry Frazee: l’uomo della Maledizione del Bambino

Lo sport è terreno fertile per le superstizioni di tutti i tipi ma quando si tratta di avversità, sembra poterci non essere mai fine. Uno dei protagonisti dei più grandi esempi della storia dello sport mondiale riguarda il baseball: Harry Frazee e la ‘Maledizione del Bambino’.



Harry Herbert Freeze, nato il 29 giugno 1880 a Peoria, Illinois, giocò a baseball da giovane e nel primo decennio del XX secolo si trasferì a Chicago, dove iniziò la sua carriera come imprenditore nel campo del teatro.

Negli anni ’10 fece il salto a New York, dove divenne milionario grazie alle sue attività nell’allora potente industria teatrale.

text

Nel 1916 acquistò la squadra di baseball dei Boston Red Sox, che aveva appena vinto le World Series, per $ 675.000. La squadra del Massachusetts ripeté il suo successo nel 1918, ma a partire dall’anno successivo le finanze del club non erano più floride come avrebbero dovuto e i Red Sox iniziarono a vendere giocatori a quelli che sarebbero stati i loro eterni rivali: i New York Yankees.



Nel 1920, Frazee cedette Babe Ruth , conosciuta come “il Bambino”, ai newyorkesi. Frazee allora non lo sapeva ancora, ma aveva appena commesso il peggior affare nella storia dello sport (o in uno di essi). A Boston correva voce che la vendita di Ruth servisse a finanziare uno spettacolo teatrale dell’uomo d’affari.

In ogni caso, Ruth divenne una leggenda dello sport mondiale, a tal punto che gli Yankees costruirono uno stadio più grande, il leggendario Yankee Stadium , per accogliere la folla che si accalcava per vedere Babe Ruth giocare dal vivo.

Nel frattempo, i Red Sox entrarono in una spirale negative di insuccessi che li portò a non vincere per 86 anni le World Series. Durante tutto questo tempo, una vita, i tifosi della squadra di Boston hanno compiuto rituali di ogni genere per scongiurare la cosiddetta ‘Maledizione del Bambino’, ma in ogni caso i Red Sox hanno spezzato la maledizione nel 2004, quando hanno vinto il titolo, rimontando anche un 3-0 e proprio contro gli Yankees.



Frazee vendette i Red Sox nel 1923 rimanendo nel campo dell’attività teatrale, finché il 4 giugno 1929 morì nella sua casa di New York a causa di insufficienza renale. Aveva 48 anni e sarebbe passato alla storia come l’uomo che vendette Babe Ruth e diede inizio alla “Maledizione del Bambino”.

Davide Bernasconi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.