Germania – Spagna: il primo confronto della storia in piena epoca nazista

Il primo confronto a livello calcistico fra due grandi potenze a livello mondiale, Germania e Spagna, si tenne il 12 maggio 1935. Allo stadio Müngersdorfer di Colonia, 74 mila spettatori assistettero al match amichevole fra i tedeschi e le stelle spagnole, già compagine di assoluto valore internazionale, potendo vantare già la partecipazione al Mondiale del 1934.

E per celebrare sotto ogni punto di vista, venne chiamato a dirigere la gara niente di meno che il belga Jan Langenus, l’arbitro della prima finale della Coppa del Mondo in Uruguay nel 1930. I biglietti andarono esauriti parecchi giorni prima del confronto e, come raccontano le cronache del tempo, si giocò in un clima “di nazionalismo debordante”, in uno stadio riempito di bandiere con la svastica, essendo Hitler al potere da alcuni anni.

Era una sfida che a livello politico poteva essere considerato un incontro precursore di una futura amicizia: mentre in Germania era instaurato il Terzo Reich, in Spagna vigeva la Seconda Repubblica ma l’anno seguente il paese sarebbe entrato in una sanguinosa guerra civile che avrebbe ribaltato la democrazia portando poi al potere il Generale Francisco Franco.

Web Hosting

I tedeschi passarono in vantaggio al minuto 11, fra l’entusiasmo generale dello stadio. Ma le Furie Rosse, già avvezzi ai confronti internazionali, entro la fine della prima frazione arrivarono prima al pareggio e poi al goal vittoria grazie ad una doppietta di Langara.

Al fischio finale il pubblico seppe riconoscere i meriti dei vincitori, applaudendoli a lungo mentre il quotidiano della capitale il Berliner Tageblatt analizzò così il trionfo degli avversari: “Gli spagnoli, i quali non dimentichiamo sono professionisti, si rivelarono come stupendi artisti nel toccare il pallone e lottarono con temperamento del quale solo i meridionali (dell’Europa) sono capaci”.

germania spagna 1935 goal langara

Germania: Fritz Buchloh – Paul Janes, Willy Busch – Rudolf Gramlich, Reinhold Münzenberg, Jakob Bender – Ernst Lehner, Karl Hohmann, Edmun Conen, Josef Rasselnberg, Josef Fath.
Allenatore: Otto Nerz

Spagna: Guillermo Eizaguirre – Ramón Zabalo, Jacinto Quincoces – Leonardo Cilaurren, José Muguerza, Simón Lecue – Martín Vantolrá, José Iraragorri, Isidro Lángara, Luis Regueiro, Guillermo Gorostiza.
Allenatore: Amadeo García Salazar

Al minuto 54 la Spagna operò due sostituzioni: Pedro Regueiro al posto di Lecue e Pedro Areso per Quincoces.

Marcatori: Conen (11′), Lángara (28′), Lángara (45′).

Web Hosting

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

diciotto − cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.