Foggia-Bari 1996/97: l’inversione di campo di Collina

Foggia-Bari 1-1, stagione 1996/97 e valida per il torneo di Serie B. Fin qui nulla di strano, se non che la direzione di Pierluigi Collina, unanimemente riconosciuto fra i migliori arbitri di calcio della storia di questo sport, ebbe il coraggio di non rispettare una regola del gioco del pallone, ovvero che le due squadre devono avere le stesse condizioni per la regolare disputa della partita, e dunque cambiare campo dopo il fischio finale dei primi 45 minuti di gioco.

Ebbene dopo aver regolarmente disputato la prima frazione di gara, la squadra ospite del Bari andò in vantaggio dopo appena tre minuti dalla ripresa del gioco. E dalla curva di casa, partì un fitto lancio di oggetti all’indirizzo del portiere ospite, il “galletto” Fontana, che finì a terra per colpa di una bottiglietta d’acqua. Il fischietto Collina, dopo aver visto che le intemperanze di casa non terminavano, prese uan decisione più unica che rara: optò per l’inversione di campo, transigendo ad un regola fondamentale del gioco. Così, alla fine, le due squadre disputarono l’intero match avendo la stessa parte di campo. Nei giorni seguenti, furono pesanti le proteste in merito a tale decisione, che avrebbe potuto compromettere la lotta alla promozione in Serie A del Bari. Ma il Giudice Sportivo non fece altro che confermare il risultato del campo, spegnendo sul nascere ogni polemica. Alla fine della stagione il Foggia si salverà tranquillamente mentre i biancorossi ottennero la massima serie.

Foggia – Bari1 – 1 (primo tempo 0 – 0)
MARCATORI: Ventola (B) al 3′ e Colacone (F) al 36′ s.t.

FOGGIA (4 – 4 – 2): Mancini; Englaro, Bianco, Di Bari, Tangorra (Matrone dal 30′ s.t.); De Angelis (Zanchetta dal 12′ s.t.), Tedesco, Brescia, Bettoni; Di Michele (Chianese dal 1′ s.t.), Colacone. (Orlandoni, Oshadogan, Briano, Axeldal). All. Burgnich.
BARI (1 – 3 – 4 – 2): Fontana; Montanari (Doll dal 29′ s.t.); Garzya, Sala, Manighetti; Olivares, De Ascentis (Annoni, dal 38′ p.t.), Volpi, Ingesson; Ventola (Ripa dal 12′ s.t.), Guerrero. (Indiveri, Zanchi, Flachi, Di Vaio). All. Fascetti.

ARBITRO: Collina di Viareggio, 7,5. NOTE: spettatori paganti 9.054 per un incasso di lire 184.536.000; abbonati 1.859 per una quota di lire 36.460.738.

Davide Bernasconi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.