Floris Stempel: il padre dell’Ajax

Conoscere la storia dei grandi padri del calcio europeo è sempre una gran bella cosa, soprattutto quando la leggenda del club spinge a ripercorrere all’indietro le pagine del libro. Ci troviamo in Olanda per ricordare la figura di Floris Stempel.

Il 18 gennaio 1877 Floris Stempel nacque ad Amsterdam. Nel 1894, insieme ai suoi amici di sempre Han Dade e Carl Bruno Reeser, fondò un club chiamato Football Club Ajax. Quella squadra non sopravvisse per molti anni, ma nel 1900 ci riprovarono, questa volta con successo. Nacque così l’Amsterdamsche Foothball Club Ajax, il cui primo presidente fu proprio Stempel. Luogo del “parto” fu il caffè Oost-Indië in via Kalver nella capitale olandese.

Il nome del club è preso da Ajax Telamón, ovvero uno dei personaggi dell’Iliade di Omero. È uno degli eroi achei, uno dei più eminenti guerrieri greci e che morì imbattuto, in quanto decise di togliersi la vita.

La prima partita amichevole del 20 marzo 1900 fu organizzata sotto la sua guida contro l’Amsterdamsche Football Club, con l’Ajax che uscì sconfitto per 6-1. La prima partita ufficiale invece fu giocata il 29 settembre 1900 contro il DOSB, con l’Ajax vittorioso per 2-1.

Floris Stempel riuscirà a far ammettere la squadra dalla KNVB, la federazione calcistica olandese, nel 1902, e fu presidente dell’Ajax per i suoi primi otto anni di storia, fino a quando gli successe nella posizione Chris Holst.

Leggi anche  La storia del nome e del logo dell'Ajax, il club di Amsterdam

Due anni dopo, nel gennaio 1910, Stempel prese una nave, la SS Prins Willem II , che si stava dirigendo dai Paesi Bassi a Paramaribo, la capitale del Suriname, allora colonia olandese. Il 23 gennaio, la nave ha superato l’isola di Ushant nel Canale della Manica. Era l’ultima volta che si seppe dove si trovava. Della nave non si ebbero più notizie fino al 10 marzo di quell’anno, quando il relitto della nave raggiunse la costa occidentale della Francia.

I 54 passeggeri, incluso Stempel, e il loro carico erano scomparsi ei loro corpi non vennero mai trovati, né si sapeva come la nave fosse naufragata, e la data dell’incidente mortale rimase così sempre un fatto oscuro.

Per ascoltare la puntata in podcast

Ajax: palmares

Competizioni nazionali

Campionato olandese: 34 (record)
1917-1918, 1918-1919, 1930-1931, 1931-1932, 1933-1934, 1936-1937, 1938-1939, 1946-1947, 1956-1957, 1959-1960, 1965-1966, 1966-1967, 1967-1968, 1969-1970, 1971-1972, 1972-1973, 1976-1977, 1978-1979, 1979-1980, 1981-1982, 1982-1983, 1984-1985, 1989-1990, 1993-1994, 1994-1995, 1995-1996, 1997-1998, 2001-2002, 2003-2004, 2010-2011, 2011-2012, 2012-2013, 2013-2014, 2018-2019

Coppa dei Paesi Bassi: 19 (record)
1916-1917, 1942-1943, 1960-1961, 1966-1967, 1969-1970, 1970-1971, 1971-1972, 1978-1979, 1982-1983, 1985-1986, 1986-1987, 1992-1993, 1997-1998, 1998-1999, 2001-2002, 2005-2006, 2006-2007, 2009-2010, 2018-2019

Supercoppa dei Paesi Bassi: 9
1993, 1994, 1995, 2002, 2005, 2006, 2007, 2013, 2019

Competizioni internazionali

Coppa Intercontinentale: 2 (record olandese)
1972, 1995
Coppa dei Campioni/UEFA Champions League: 4 (record olandese)
1970-1971, 1971-1972, 1972-1973, 1994-1995
Coppa delle Coppe: 1 (record olandese)
1986-1987
Coppa UEFA: 1
1991-1992
Supercoppa UEFA: 2 (record olandese)
1973, 1995
Coppa Piano Karl Rappan: 2
1961-1962, 1968
Coppa dei Vincitori: 1
1935

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 × 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.