FC Gitanos: la squadra di calcio senza casa

Uno dei tratti distintivi della preistoria del calcio, quando lo sport del pallone viveva l’epoca vittoriana, era l’immaginazione che i primi fondatori dei clubs dovevano avere quando si trattava di dare un nome alle loro associazioni.

Nel 1863, gli alunni delle scuole di Eton e Charterhouse, vecchi Etoniani e vecchi certosini, fondarono una squadra di calcio. Va ricordato che fu proprio in quell’anno, più precisamente il 26 ottobre, quando le prime regole del calcio vennero codificate come lo conosciamo ora, alla Freemason’s Tavern di Londra. Stiamo parlando, quindi, di un club vecchio tanto quanto lo stesso sport in questione.

I fondatori del club decisero di chiamarlo Gitanos Football Club, curiosamente con un nome in spagnolo. Il motivo è che non avevano nessun campo locale a disposizione per giocare le loro partite, e in riferimento al nomadismo del gruppo etnico Calé, scelsero il nome. Non è noto il motivo per cui hanno optato per la voce in spagnolo e non per la sua forma inglese (Gypsies), ma nell’era vittoriana non era raro usare nomi esotici per via della lingua inglese del tempo (un esempio famoso è la squadra di rugby londinese dei Saracens -sarraceni).

Un altro punto: il concetto di club per senzatetto non era inusuale al momento e, infatti, il club vittoriano più famoso, o uno di loro, era Wanderers FC (la parola inglese wanderer può essere tradotta come vagabondo, errante o itinerante). Questo termine particolare, per un club di calcio, può essere trovato in squadre attuali come Bolton Wanderers.

Il fatto purtroppo è che il Gitanos FC ha avuto una vita molto breve: si ritiene che sia scomparso addirittura agli albori del gioco del calcio, alla fine degli anni ’70 del XIX secolo . Si trova il suo nome nel grande libro della FA Cup della stagione 1873/1874, perdendo nel primo turno contro la formazione dell’Uxbridge, club della zona ovest di Londra.

Tuttavia, in una pubblicazione chiamata Football Annual , datata 1874, Gitanos FC è qualificato come uno dei migliori club in Inghilterra. La storia non sarà purtroppo d’accordo con loro in seguito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.