Ebenezer Cobb Morley: il padre del calcio moderno

Concluderemo la settimana volando indietro nel tempo, nell’Inghilterra vittoriana per ricordare uno dei padri del calcio moderno: Ebenezer Cobb Morley .

Nato il 16 agosto 1831 a Kingston upon Hull, in Inghilterra, Ebenezer Cobb Morley era figlio di un pastore che studiò legge e nel 1858 si stabilì a Barnes, Londra, per lavorare come avvocato .

Quattro anni dopo fu uno dei fondatori del Barnes FC , un club oggi scomparso, e di cui fu capitano fino al 1867.

Nel 1863 Morley scrisse una lettera al giornale Bell’s Life in cui proponeva la creazione di un’entità per governare lo sport del calcio, con regole comuni e consensuali. Questo movimento portò alla creazione della Federcalcio il 26 ottobre 1863, nella Freemason’s Tavern di Londra , di cui Morley fu eletto segretario.

Morley ha anche giocato come giocatore la prima partita con le nuove regole, che ha visto il confronto tra Barnes e Richmond FC .

Nel 1866 lasciò la carica di segretario della FA a causa dei suoi crescenti impegni professionali, ma continuò a far parte del comitato della FA, così come del Barnes FC.

Ma nel 1867, la presidenza della FA rimase vacante e Morley si offrì volontario per la posizione. Venne così scelto.

Sotto il suo mandato nacque la FA Cup, il più antico torneo di calcio del pianeta , e fu il primo a consegnare la coppa (ai Wanderers , il primo vincitore). Due anni dopo, nel 1874, lasciò l’incarico.

Morley, che amava anche il canottaggio e la caccia alla volpe, prestò servizio come giudice di pace nel Consiglio di Barnes dal 1903 al 1919. Morì di polmonite nel 1924, all’età di 93 anni. È sepolto nel cimitero di Barnes. E per il suo 187 ° compleanno, Google gli ha dedicato il suo doodle .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.