Dimas: il portoghese con la valigia in mano

Il protagonista di oggi del nostro racconto attraverso pillole curiose è un calciatore portoghese, visto anche in Italia: si tratta di Dimas Teixeira.

Chi era? Un difensore portoghese dalla fine degli anni ’80 all’inizio degli anni 2000.

Perché viene ricordato ? Per aver vestito la maglia della nazionale del suo Paese e per il tempo passato con squadre come Benfica e Juventus.



Cosa fa adesso? Si è ritirato nel 2002 nelle fila dello Sporting Lisbona. Da allora è stato assistente allenatore del suo connazionale José Morais in alcune squadre e dall’anno scorso è stato allenatore nelle categorie inferiori di un classico del calcio portoghese, il Belenenses.

Lo sapevi che? Dimas è nato in Sud Africa, dove i suoi genitori erano emigrati, anche se quando Dimas aveva 17 anni la famiglia decise di tornare in Portogallo.

– Ha giocato come difensore mancino.

– Nonostante nei suoi due anni in Italia abbia vinto due scudetti con la Juve, non riuscì mai a conquistare una maglia da titolare.

– Era alla Juventus, sconfitta in finale di Champions League nel 1998 contro il Real Madrid. Non ha giocato la finale, ma era in panchina.



– Nella sua seconda stagione alla Juve ha giocato una sola partita.

Ha partecipato agli Europei del 1996 e del 2000.

– In entrambe le occasioni ha indossato il numero 13.

– In entrambi i tornei è stato il titolare indiscusso.

– Non ha mai avuto occasione di disputare un mondiale

– La sua ultima partita internazionale fu un’amichevole contro la Spagna nel 2002.

– Il suo score con la nazionale recita zero goal fatti.

– Altezza 1,85 metri.

Biografia, palmares, statistiche: Dimas Manuel Marques Teixeira è nato il 16 febbraio 1969 a Johannesburg, in Sud Africa. Ha debuttato professionalmente nel 1987 all’Académica de Coimbra. Nel 1990 passa all’Estrela Amadora e nel 1992 firma per Vitória de Guimaraes. Nel 1994 è stato acquistato dal Benfica, dove ha trascorso due stagioni. Poi è andato alla Juventus, dove ha trascorso altre due stagioni. Dopo un anno al Fenerbahçe, nel 2000 ha firmato per lo Standard Liègi. Nello stesso anno è stato assunto dallo Sporting Lisbona. Nel 2002 è in prestito per alcuni mesi all’Olympique de Marseille e alla fine di quella stagione si ritira. Nel suo record ha una Coppa del Portogallo con il Benfica; due campionati, una supercoppa italiana, una europea ed una intercontinentale con la Juve e un campionato e un’altra coppa portoghese con lo Sporting. Con la sua selezione ha giocato 44 partite senza mai andare in goal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

11 + 15 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.