David Pizarro: il giramondo cileno che vinse ovunque

Continuiamo a parlare di calcio e lo facciamo con un cileno che seppe lasciare il segno in Italia. È David Pizzarro.

Chi era? Un centrocampista cileno dalla fine degli anni ’90 fino a gran parte del secondo decennio del Duemila.

Perché è ricordato? Per la sua carriera in Italia, soprattutto per il suo tempo trascorso all’Inter e alla Roma, e per essere stato nazionale con la squadra del suo paese, con la quale ha vinto una Coppa America.

Che ne è stato di lui? Si è ritirato nel 2018 con la maglia dell’Universidad de Chile( l’Università del Cile). Ha appena ottenuto la tessera di allenatore dalla FIGC (Federazione Italiana Calcio).

Lo sapevi che? Porta i cognomi dei due più famosi conquistatori spagnoli: Pizarro e Cortés.

– Durante il suo periodo di massimo splendore fu molto vicino a firmare per la Juventus o l’Atlético Madrid, ma alla fine fu l’Inter a ingaggiarlo.

– Nella Champions League 2007/2008 ha segnato un gol con la Roma che è servito a eliminare il Real Madrid negli ottavi della competizione.

Leggi anche  Real Madrid - Roma 1-2, giallorossi sbancano Bernabeu in CL 2007/08

– E’ stato ceduto in prestito al Manchester City per volere di Roberto Mancini, che lo aveva alle sue dipendenze all’Inter.

A Roma divenne vicecapitano, dopo il mitico Francesco Totti.

È il calciatore cileno con gli anni più lunghi tra la sua prima e l’ultima presenza in nazionale (1999 e 2015).

– Ha giocato con la sua squadra olimpica ai Giochi del 2000, ottenendo un bronzo.

– Ha collaborato attivamente in attività di beneficenza a favore delle persone colpite dal terremoto nel suo paese nel 2010 e nell’incendio di Valparíso nel 2014.

– Adorato nella nativa Valparaíso, dà il nome a un belvedere nel quartiere di Cerro Playa Ancha.

– Altezza 1,68 metri.

Biografia, palmares, statistiche: David Marcelo Pizarro Cortés è nato l’11 settembre 1979 a Valparaíso, in Cile. Ha fatto il suo debutto professionale nel 1997 ai Santiago Wanderers. Nel 1999 è finito all’Udinese italiana, che lo ha trasferito nel 2001 all’Università del Cile. Nel 2005 viene ingaggiato dall’Inter e l’anno successivo va alla Roma, dove trascorre sei stagioni. Dopo una breve parentesi al Manchester City, nel 2012 torna in Italia per giocare con la Fiorentina. Nel 2015 è tornato a Santiago Wanderers e nel 2017 all’Università del Cile, dove si è ritirato un anno dopo. Nel suo palmares ha uno Scudetto , una Coppa e una Supercoppa con l’Inter; due Coppe e una Supercoppa con la Roma; una Premier con il City e una Clausura cilena con l’Università del Cile. Con la nazionale ha giocato 46 partite, segnato due gol e vinto una Copa América.

Vi lascio con una video con i momenti migliori della sua carriera.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.