Dan Petrescu: biografia, carriera, aneddoti, palmares

Oggi ricorderemo un personaggio del calcio rumeno, uno dei giocatori della generazione d’oro di quel paese. È Dan Petrescu.

Chi era? Un difensore rumeno dalla metà degli anni Ottanta all’inizio degli anni Duemila.

Perché viene ricordato ? Perché fu un protagonista fisso nella sua nazionale negli anni ’90 e per il suo tempo trascorso nel calcio italiano e inglese, in particolare nel Chelsea.

Cosa fa adesso? Si è ritirato nel 2003 al National di Bucarest. Dopo aver appeso le scarpette al chiodo, ha iniziato una carriera da allenatore e attualmente dirige il CFR Cluj in Transilvania.

Lo sapevi che?: Formatosi nella vivaio dello Steaua, ha esordito con la prima squadra appena un mese dopo la vittoria della Coppa dei Campioni da parte del club rumeno, prima e unica volta per una squadra di quella nazione

– Faceva parte della generazione d’oro della Romania, con Hagi, Dumitrescu, Raducioiu, Popescu e Belodedici.

– Ha rappresentato la sua squadra nei Mondiali del 1994 e 1998 e negli Europei del 1996 e del 2000.

– Curiosamente ha giocato la sua prima ed ultima partita con la nazionale proprio contro l’Italia. Nella gara d’esordio vinse per 1-0 in un’amichevole giocata a Sibiu.

– La sua ultima fu a San Siro il 7 ottobre 2000, in una gara valida per le qualificazioni ai Mondiali 2002 in Corea-Giappone. Venne sostituito all’intervallo, venendo anche sconfitto per 3-0.

– Nell’estate 2020 è stato ricoverato per urgenza in ospedale in seguito ai sintomi da Coronavirus che ha colpito pesantemente lo staff e la squadra del Cluji.

– Il suo buon comportamento ad USA 94 gli valse il contratto con gli inglesi dello Sheffield Wedsneday.

– Ha anche giocato un buon ruolo con la leggendaria squadra dello Yorkshire e il Chelsea decise di acquistarlo, essendo una parte fondamentale di una squadra guidata da Zola con cui vinse una FA Cup e una Coppa delle Coppe (superando il Vicenza in semifinale), tra gli altri trofei.

– Una delle sue figlie (ne ha tre) si chiama Beatrice Chelsea, in onore del suo tempo trascorso in forza al club londinese.

– Ha lasciato il Chelsea dopo un forte diverbio con Gianluca Vialli , allenatore-giocatore degli azzurri .

– Se ha avuto successo come giocatore, lo sta avendo anche come allenatore. Ha vinto tre campionati rumeni (uno con l’Unirea Urziceni e due con il Cluj) ed è stato votato tre volte allenatore rumeno dell’anno.

– Ha avuto successo come tecnico anche in Russia e Cina.

– Altezza 1,88 metri.

Biografia, palmares, statistiche: Daniel Vasile Petrescu è nato il 22 dicembre 1967 a Bucarest, in Romania. Formatosi nel settore giovanile dello Steaua, ha esordito con la prima squadra nel 1986. Nel 1991 è passato al Foggia, dove ha trascorso due anni alle dipendenze di Zeman. Ha poi giocato una stagione al Genoa, firmando nel 1994 per lo Sheffield Wedsneday. Un anno dopo è stato assunto dal Chelsea, dove ha trascorso cinque stagioni. Ha poi giocato un anno al Bradford City, un altro al Southampton e un altro al National Bucarest, dove si è ritirato nel 2003. Nella sua personalissima bacheca, ha tre campionati rumeni e due coppe con la Steaua e una FA Cup, una Coppa di Lega, una Coppa delle Coppe e una Supercoppa Europea con il Chelsea. Con la Romania ha giocato 95 partite e segnato 12 gol.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.