Constantin Henriquez: il primo olimpionico afroamericano

Un quesito che non sarebbe importante se lo sport avesse lasciato aperte le porte a tutti fin dall’inizio della sua storia moderna, considerando che il dilettantismo era solo una moda per escludere di fatto i poveri dalla pratica di discipline a livello agonistico che gli avrebbero permesso di guadagnare qualche soldino, fondamentale per la sopravvivenza. Ecco perchè oggi ci va di parlare del primo olimpionico afroamericano,Constantin Henriquez .

Si sa che era haitiano e che proveniva da una famiglia di alta classe che lo mandò a Parigi per studiare medicina. Nella capitale francese iniziò a giocare a rugby e dal 1897 lo fece con la prestigiosa casacca del Stade Français di Parigi. Fu campione di Francia nel 1897, 1898 e 1901.

Henriquez, che era di ruolo terza linea, faceva parte della squadra olimpica francese che prese parte ai Giochi di Parigi del 1900 e vinse l’oro, un’epoca in cui il gioco della palla ovale vantava i gradi ufficiali di disciplina olimpica. Bisogna anche ricordare, ad onor del vero, che solo tre compagini presero parte al torneo, con la compagine francese che vinse entrambi i confronti contro Germania e Gran Bretagna.

Leggi anche  Charlotte Cooper: la prima donna a vincere l'oro alle Olimpiadi moderne

Il 28 ottobre 1900, davanti a 6000 spettatori seduti sugli spalti, i transalpini superarono la compagine del Regno Unito, conquistando così il prezioso alloro.

Questo haitiano divenne il primo sportivo afroamericano che gareggiò ai Giochi olimpici e fu anche il primo sportivo a vincere una medaglia d’oro.

Nel 1904 si laureò in Medicina e tornò nel suo paese di origine. Non giocò più a rugby, ma si sa che è stato uno dei proponenti del calcio nel suo paese. Ha fondato, insieme a suo fratello Alphonse, la Union Sportive Haïtienne ed è noto che negli anni ’50 era senatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.