Chicago Bulls: chi disegnò il Toro venne pagato in biglietti

Il rispetto che vanta il logo dei Chicago Bulls è più unico che raro: fra i numerosi cambiamenti che le franchigie americane effettuano nel corso della loro storia, il toro inferocito dell’ex squadra di Michael Jordan è rimasto immutato dalla sua adozione.

Se il nome del team deriva dall’importanza che le industrie di macellazione nella città, la mano di Dean P. Wessel, designer e grafico, è stata l’autrice dell’attuale logo nel lontano 1966.

Curiosamente, Wessel non venne mai pagato per la sua idea: Dick Klein, proprietario dell’epoca della squadra, gli offrì come ricompensa l’ingresso gratuito alle partite a vita!!!

L’unica variazione che venne apportata fu la presenza del sangue nel logo: il patron infatti, dopo aver visto la prima bozza, chiese espressamente di aggiungere sangue, inserito poi sulle corna del toro, a simboleggiare l’aggressività che avrebbero dovuto avere i componenti della squadra.

Wessel non ebbe alcun disagio a non voler ricevere royalties per l’opera grafica: Dick Klein, patron nonchè fondatore dei Chicago Bulls, era stato infatti il suo coach ai tempi della Little League di baseball, paragonabile al settore giovanile del calcio.

Wessel, deceduto nel 2004 all’età di 84 anni, ha “ceduto” il diritto a sua figlia Karen che vive nella fredda e lontana Alaska che gode così, seppur raramente, data la distanza il fatto che padre fu il creatore del logo dei Chicago Bulls.

“Mio padre non ebbe mai un centesimo per il lavoro fatto, e se ne dispiaceva a volte negli ultimi anni di vita; si era infatti augurato di fare qualcosa che gli rendesse la vita più facile, ma quando si trovò a fare un bilancio della sua esistenza, aver vissuto bene ed essere stata una brava persona era molto meglio di aver fatto un sacco di soldi”, ha dichiarato la figlia in un’intervista qualche anno fa. Ed aggiunse che “Amo venire allo United Center a veder giocare basket e vederlo li in mezzo al campo” riferendosi al toro. “Solo il fatto di vederlo e veder giocare, mi fa sentire mio padre ancora presente”.

Dean Wessel, il disegnatore del logo dei Chicago Bulls

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.