Omonimia: Calciatori con lo stesso cognome

E’ capitato in occasione del calciomercato inglese della stagione estiva 2019/20 che il QPR abbia venduto Matt Smith al Millwall e abbia poi firmato un altro Matt Smith in prestito dal Manchester City, il tutto nello stesso giorno, per la gioia degli amanti delle curiosità statistiche.

Queens Park Rangers’ Matt Smith

Non succede spesso, ma è già capitato in passato che la situazione si ripetesse. Nella stagione 2018/19, Reece James – ex tra l’altro del Manchester United – venne rilasciato dal Wigan solo perché lo stesso Wigan avrebbe poi firmato Reece James in prestito dal Chelsea (scherzi del destino). La storia dei Dembélé al Fulham è ancora più interessante.

Moussa Dembélé andò a giocare a Craven Cottage il 15 luglio 2012 ma nel roster della compagine londinese c’era già un Mousa Dembélé, con una sola esse. Fu prontamente venduto al Tottenham il mese seguente, forse dopo che il suo cognome quasi identico potesse venire confuso.

Ci sono calciatori con nomi identici nello stesso club?

Nel 1992 il Coventry City aveva Paul Williams e Paul Williams (in prestito) che giocavano dietro John Williams. Nella compagine c’erano anche Micky Gynn e Quinn e Sean Flynn. Un anno dopo, Paul Williams fu venduto e sostituito da un terzo Paul Williams. ”

Il Southend United fu collegato con Jack Payne per un pò di tempo, dopo aver venduto Jack Payne alla compagine dell’Huddersfield, esattamente il 20 giugno 2016.

Andando più indietro nel tempo. Nel lontano 1903, nel giro di pochi giorni, il Manchester United firmò due giocatori chiamati Alexander Robertson. Uno veniva dagli scozzesi dell’Hibernian ed aveva come soprannome Alex, l’altro dal Middlesbrough e doveva rispondere appena chiamato Sandy, per alleviare la confusione. Ma, per aggiungere confusione, lo United ha anche firmato Tom Robertson in quello stesso periodo di soli tre giorni, facendo tre acquisti  marchiati Robertson insieme.

E sebbene non sia strettamente legato ad un trasferimento, ma il Mali ha sostituito il marcatore di un goal, Adama Traoré con un altro Adama Traoré  contro la Mauritania, nel match valido per la fase a gironi della Coppa d’Africa 2019, che a sua volta è andato in goal per il 4-1 finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.