Borussia Mönchengladbach: la storia della maglia tricolore

L’altra grande squadra tedesca che porta il nome di Borussia si trova nella città di Mönchengladbach, sempre nella parte ovest del Paese.

Se il Borussia più famoso è il Dortmund, che è quello che negli ultimi decenni ha tenuto testa al Bayern Monaco nella lotta per il predominio in Germania e raccoglie ancora oggi grandi risultati in Europa, prima era questo, quello del Mönchengladbach, che era uno dei giocatori dominanti in la scena nazionale tedesca e continentale.

Fondato nel 1900, nasce da un gruppo di calciatori che facevano parte di un altro club chiamato Germania. Come quello di Dortmund, il Borussia è nato in una struttura ricettiva, precisamente in un ristorante chiamato ‘Anton Schmitz’. Questi decisero di adottare il nome di Borussia dalla denominazione latina della regione storica della Prussia.



I colori del Borussia Mönchengladbach sono tradizionalmente bianco, nero e verde. La maglia è sempre stata bianca, solitamente presentando dettagli negli altri due colori citati. Le origini dei colori derivano dalla simbologia araldica.

Il bianco e nero sono i colori tradizionali della Prussia. In effetti, anche la squadra di calcio tedesca li ha adottati. Il verde è il colore della bandiera della Renania, la regione storica in cui si trova la città di Mönchengladbach e che, oggi, è composta dai lander del Nord Reno-Westfalia, Renania-Palatinato e Assia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.