Beth Tweddle: la miglior ginnasta inglese della storia

La ginnastica è uno di quegli sport che purtroppo, pur essendo fra le discipline che richiedono fatiche estreme e sacrifici per tantissimi anni, rimane sulla scena per una settimana ogni 4 anni e poi sparisce. Tante le atlete che hanno fatto la storia di questo sport, ma in particolare, colpisce quando una ginnasta di un paese con poca tradizione in questa disciplina, riesce a trionfare. Il personaggio è Beth Tweddle.

Chi era? Una ginnasta britannica rimasta sulla scena dagli inizi del Duemila fino al 2013.

Perché è ricordata? Per essere la migliore ginnasta britannica della storia, tre volte campionessa del mondo e bronzo olimpico.

Cosa fa adesso? Si è ritirata nel 2013. Dopo aver lasciato la competizione, è diventata una habitué della televisione inglese, partecipando a Dancing on Ice o The Jump . Inoltre, fa parte di un progetto chiamato Total Gymnastics, che consiste nel visitare le scuole del suo paese per mostrare i benefici della ginnastica ai bambini. In questo momento, si sta riprendendo da una complicata operazione vertebrale.

Lo sapevi che? È nata in Sud Africa, ma ancora bambina si è trasferita con la famiglia in Inghilterra.

– Ha iniziato a praticare ginnastica all’età di 7 anni.

– È andata a vivere a Liverpool per continuare ad allenarsi.

– Ha una laurea in Scienze Motorie e studi in Fisioterapia.

– Ha rappresentato il suo paese in tre eventi olimpici, e alla fine ha ottenuto una medaglia nell’ultimo, quelli di Londra, alle parallele asimmetriche.

– È stata due volte campionessa del mondo in questa specialità, e una volta nel corpo libero.

– Nel 2006 è stato nominata per la personalità sportiva dell’anno dalla BBC.

– È una degli sponsor dell’ospedale pediatrico Alder Hey a Liverpool.

– Ama il calcio ed è una fan del Chester FC.

– Misura 1,60 metri.

Biografia, palmares, statistiche: Elizabeth Kimberly Tweddle è nata il 1 aprile 1985 a Johannesburg, in Sudafrica. Professionista dal 2001, nel suo palmares ha un bronzo olimpico, tre ori e due bronzi ai Mondiali, sei ori, quattro argenti e un bronzo agli Europei e un oro e due argenti ai Giochi del Commonwealth.

Vi lascio con l’esercizio alle parallele asimmetriche che ha consentito alla Tweddle di vincere il bronzo alle ultime sue olimpiadi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

11 + quindici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.