Atletica leggera: il bianco più veloce del mondo

Sebbene lo sport debba essere  utile ad unire le razze, le differenze etniche possono fare la differenza e l’atletica leggera è una delle discipline interessate. L’uomo bianco più veloce del mondo diventa così un leit motiv importante nello sport principe delle Olimpiadi. La netta superiorità con cui gli afroamericani dominano la specialità dei 100 metri è cosa arcinota, tanto che diventa raro come un Gronchi Rosa un atleta bianco che riesce ad entrare nella finale di specialità ai Giochi Olimpici o ai Mondiali.

E sono trascorsi pochi anni da quando l’uomo bianco è riuscito a scendere sotto la barriera dei 10 secondi netti sulla distanza dei 100 metri: il primato appartiene al francese Christophe Lemaitre che nel 2010 seppe superare la barriera con il suo 9’97” sulla pista italiana di Rieti, nel noto meeting estivo, il 29 agosto precisamente.

E fatto il record, attese un anno per rompere la barriera dei 20 secondi sui 200 metri, precisamente il 3 settembre 2011 a Taegu in Corea del Sud. Nel frattempo l’atleta francese, non pago dei suoi sforzi, aveva ancora abbassato il primato personale sulla distanza regina dell’atletica, siglando in patria, ad Albi il suo record a 9’92” il 29 luglio 2011.

E la fortuna aiuta gli audaci, dato che il record venne omologato giusto giusto, dato che il francese corse con un vento a favore di due metri, appena dentro il limite. Alto 190 centimetri per appena 74 chili, Lemaitre vanta nel suo palmares personale due bronzi alle Olimpiadi, equamente divisi fra 100 e 200 metri, oltre ad un argento (staffetta 4×100 metri) ed un bronzo (200 metri) ottenuti nella rassegna iridata del 2011.

Il bianco più veloce del mondo: il record di Lemaitre

Davide Bernasconi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.