Accadde oggi 8 giugno: Crespo stende il Brasile

L’8 giugno 2005, l’Argentina superava il Brasile per 3-1 in una partita di qualificazione ai Mondiali all’Estadio Monumentale Antonio Vespucci Liberti a Buenos Aires.

L’Albiceleste ha sbalordito i campioni in carica della Coppa del Mondo (vinsero infatti nell’edizione orientale nel 2002), portandosi in vantaggio con un goal al 3° minuto dall’attaccante Hernán Crespo, ben noto alle nostre latitudini per aver militato negli anni ricchi delle 7 sorelle, prima con Parma e Lazio, poi nel capoluogo milanese con le maglie di Inter e Milan. Crespo ha sparato un colpo da poco dentro il limite dell’area di rigore del Brasile e la palla è finita in rete superando l’estremo difensore Dida.

[amazonjs asin=”B07KVJPWJW” locale=”IT” title=”adidas 2016-2017 Argentina Home Football Soccer T-Shirt Maglia”]

Il centrocampista Juan Román Riquelme ha quindi raddoppiato il vantaggio dell’Argentina al 18 ° minuto con un potente tiro di sinistro da 30 metri che è volato a destra di Dida finendo dritto dritto nell’angolo in alto.

Crespo ha aggiunto la terza segnatura (seconda sua personale) al 40 ° minuto con un colpo di testa, completando il dominio argentino del primo tempo e dando loro un vantaggio per 3-0 che pareva metterli al riparo da qualunque sorpresa.

Il Brasile ha reagito nel secondo tempo usando il fisico e alla fine ha segnato un gol con un calcio di punizione di Roberto Carlos al 71° minuto. Ebbero poi altre possibilità per diminuire lo svantaggio, ma una combinazione di pali colpiti ed un brillante portiere argentino Roberto Abbondanzieri, respinsero i colpi di Ze Roberto, Roque Junior, Kaká, Adriano e Ronaldinho.

[amazonjs asin=”8860410177″ locale=”IT” title=”Il campione che sorride. Ronaldinho, l’ultimo dei romantici”]

Nonostante la perdita, il Brasile è arrivato secondo in CONCACAF per qualificarsi per i Mondiali del 2006 in Germania, dove sia l’Argentina che il Brasile vennero eliminati nei quarti di finale, rispettivamente da Germania e Francia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.