Accadde oggi 7 aprile: nasce Frank Ribery

Il 7 aprile 1983, il tre volte giocatore francese dell’anno Franck Ribéry nasce a Boulogne-sur-Mer. Esterno che preferisce giocare a sinistra, è considerato da molti uno dei principali giocatori francesi della sua generazione, con l’ex superstar francese Zinedine Zidane che lo ha definito “il gioiello del calcio francese”.

Ribéry ha iniziato la sua carriera professionistica nel 2000 con la squadra della sua città natale, il Boulogne, poi in quarta divisione. Dopo solo due stagioni, che hanno visto il Boulogne promosso per essere retrocesso di nuovo, è passato a un paio di squadre di serie inferiore (Olympique Alès, 2002-03, e Stade Brestois, 2003-04) prima di approdare in Ligue 1 con il Metz nel 2004. La sua prima permanenza nella massima serie francese è stata breve, poiché ha lasciato dopo soli sei mesi a causa di una disputa contrattuale, finendo in Turchia al Galatasaray nel gennaio 2005.



La sua permanenza in Turchia è stata altrettanto breve, poiché dopo aver vinto la Coppa di Turchia 2005, torna in Ligue 1 per giocare per il Marsiglia. Sebbene gli fossero rimasti tre anni di contratto con il Galatasaray, ha presentato una petizione alla FIFA per annullarlo, sostenendo di non essere stato pagato e che un direttore del Galatasaray lo aveva minacciato con una mazza da baseball. Il club turco respinse le accuse, ma la FIFA decise di risolvere la questione a favore di Ribéry.

In due stagioni al Marsiglia, si è affermato come uno dei giocatori francesi più dinamici e creativi, aiutando il club a conquistare la Coppa UEFA Intertoto 2005, per poi raggiungere le finali consecutive della Coppa di France nel 2006 e nel 2007, portando alla sua bacheca il primo premio di giocatore francese dell’anno.

Il suo successo a Marsiglia una battaglia tra diversi club europei per aggiudicarselo, tra cui Arsenal e Real Madrid, ma il Bayern Monaco alla fine lo ingaggiò nel 2007 per 25 milioni di euro.

Al Bayern, Ribéry ha contribuito a riportare il club al suo antico splendore, ottenendo una doppietta nel 2007-08 vincendo la Coppa di Germania e il campionato. Per il suo ruolo, Ribéry venne nominato sia il giocatore francese dell’anno 2008 che il calciatore tedesco dell’anno 2008. Dopo aver vinto altri tre scudetti (2010, 2013, 2014) e la finale di Champions League 2013, Ribéry ha aggiunto un terzo premio di Giocatore francese dell’anno alla sua collezione quell’anno.

Poi lo sbarco in Italia nella stagione 2019/20, dove sebbene gli anni si facciano sentire, il biennio alla Fiorentina ha infiammato più volte il Franchi mentre, quando sembrava avesse voglia di smettere, nell‘estate 2021 accetta la proposta della Salernitana, neopromossa in Serie A.

Con la maglia della Francia, raccoglie 81 gettoni di presenza con 16 reti. Prende parte a due Mondiali, 2006 e 2010, giocando anche nella finalissima di Berlino contro l’Italia. Lascia i Blues nel marzo 2014, poco prima della spedizione iridata in Brasile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.