Accadde oggi 4 dicembre: l’Arsenal surclassa il Wunderteam

Il 4 dicembre 1933, l’Arsenal affrontò il Wunderteam, la nazionale austriaca così veniva chiamata e vinse per 4-2 il confronto diretto, di fronte a 35000 spettatori paganti in un lunedì.

Guidata dall’allenatore Hugo Meisl e dal capitano Matthias Sindelar, l’Austria era una delle squadre più dominanti d’Europa degli anni ’30, guadagnandosi il soprannome di “Wunderteam”, ovvero squadra delle meraviglie. Nel 1931-32 disputarono 14 partite consecutive rimanendo imbattuti, battendo fra le altre Scozia (5-0), Germania (6-0, 5-0) e Ungheria (8-2). Vinsero anche vinto la Coppa Internazionale dell’Europa centrale del 1932 con una vittoria per 4-2 sull’Italia in finale. L’Austria stava affrontando una tourneè europea in preparazione dei mondiali dell’anno seguente, che si sarebbero svolti in Italia.

L’Arsenal, nel frattempo, stava vivendo un periodo di successo tutto suo, avendo recentemente vinto la FA Cup 1930 e il campionato 1931 e 1933 sotto la guida dell’allenatore Herbert Chapman, uno dei personaggi che diventeranno memorabili per la storia dei Gunners.

Chapman era amico di Meisl, incoraggiando l’amichevole. Ma le regole della FA proibivano ai club inglesi di giocare contro squadre internazionali, quindi l’Austria è arrivata ad Highbury per la partita sotto le spoglie dell’FC Vienna. Il Times ebbe modo di definirla una “partita emozionante”, con l’Arsenal in vantaggio per 3-1 prima che le squadre si scambiassero i gol nel finale per finire il match sul punteggio finale di 4-2.

L’Austria arrivò al quarto posto nella Coppa del Mondo del 1934, poi andò in declino dopo la morte di Meisl nel 1937. L’Arsenal vinse lo scudetto nel 1934, ma l’allenatore Herbert Chapman purtroppo non ebbe modo di assistere al successo, poiché morì il 6 gennaio 1934, poco più di un mese dopo la vittoria sull’Austria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

uno × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.