Accadde oggi 28 novembre: Ajax sul tetto del mondo

Il 28 novembre 1995, l’Ajax vinse la sua seconda Coppa Intercontinentale battendo il Grêmio ai rigori, dopo lo 0-0 durante i tempi regolamentari e supplementari vincendo soltanto ai rigori (4-3), davanti a 47.000 spettatori allo Stadio Nazionale di Tokyo.

Istituita nel 1960, la Coppa Intercontinentale è la competizione che mette a confronto il campione europeo in carica con il campione sudamericano in carica. La Coppa si disputava inizialmente con due gare di andata e ritorno, per poi passare al formato in partita singola nel 1980.

Sia l’Ajax che il Grêmio avevano già partecipato alla Coppa, con risultati positivi. La prima apparizione dell’Ajax risale al 1972 e finì con un 4-1 complessivo contro gli argentini dell’Independiente. La partita precedente del Grêmio fu invece una vittoria per 2-1 ai supplementari contro l’Amburgo (che aveva battuto la Juventus in finale di Coppa dei Campioni ad Atene) nel 1983.

Nella finale del 1995 le due squadre si trovarono sullo 0-0 al termine dei tempi supplementari, nonostante i brasiliani avessero perso il difensore Catalino Rivarola per cartellino rosso al 57′. Ai rigori, i tiratori iniziarono male con il portiere dell’Ajax Edwin Van der Sar che parò il primo tiro del centrocampista Dinho, mentre i due tiri successivi, dell’attaccante dell’Ajax Patrick Kluivert e del difensore del Grêmio Francisco Arce, finirono fuori dallo specchio della porta.

I rigori rimanenti furono invece trasformati, tuttavia, con il difensore centrale dell’Ajax Danny Blind che mise a segno il penalty decisivo. Blind venne poi successivamente scelto come migliore in campo.

A partire dal 2005, la Coppa è stata rilevata dalla FIFA e ribattezzata FIFA Club World Cup.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.