A JOHANNESBURG I LIONS SI IMPONGONO 61-19

Johannesburg (Sudafrica) – 25 novembre 2023
United Rugby Championship 2023/24, Round 6

Emirates Lions v Zebre Parma 61-19 (p.t. 33-7)

Marcatori: 5’ m. Kriel tr Nohamba (7-0), 11’ m. van der Merwe (12-0), 17’ m. Horn F. tr Nohamba (19-0), 30’ m. Horn Q. tr Nohamba (26-0), 34’ m. Gesi tr Montemauri (26-7), 37’ m. van Wyk tr Nohamba (33-7); s.t. 45’ m. Gesi tr Montemauri (33-14), 50’ m. van Wyk tr Nohamba (40-14), 57’ m. Trulla (40-19), 61’ m. van den Berg tr Nohamba (47-19), 72’ m. van der Merwe tr Nohamba (54-19), 80’ m. Tshituka tr Alberts (61-19)

Emirates Lions: Horn Q., Kriel, van Wyk (70’ Maxwane), Louw (Cap) (63’ Hendrikse), van der Merwe, Nohamba, van den Berg, Horn F. (62’ Pretorius), Venter (54’ Sirgel), Tshituka, Schoeman (52’ Alberts), Delport, Ntlabakanye (52’ Smith R.), Botha (52’ Visagie), Smith JP (52’ Fourie); All. van Rooyen

Zebre Parma: Pani, Gregory (52’ Trulla), Morisi, Smith Jr (47’ Prisciantelli), Gesi, Montemauri (68’ Dominguez), Garcia, Licata (Cap), Bianchi (59’ Fox-Matamua), Ferrari (52’ Volpi), Zambonin, Krumov, Pitinari (59’ Nocera), Manfredi (52’ Ribaldi), Fischetti (62’ Rizzoli); All. Roselli

Arbitro: Craig Evans (Welsh Rugby Union)
Assistenti: Morne Ferreira (South African Rugby Union) e Paul Mente (South African Rugby Union)
TMO: Sean Brickell (Welsh Rugby Union)

Calciatori: Sanel Nohamba (Emirates Lions) 7/8; Giovanni Montemauri (Zebre Parma) 2/3; Willem Alberts (Emirates Lions) 1/1
Cartellini:
Player of the match: Morne van den Berg (Emirates Lions)
Punti in classifica: Emirates Lions 5, Zebre Parma 0

Note: Cielo coperto. Temperatura 30°. Terreno in ottime condizioni

Cronaca: Tutto troppo semplice per i Lions che trovano tre marcature in scioltezza nei primi 20’. Al 5’, in occasione del primo fallo italiano, i Sudafricani entrano per la prima volta nei 22 avversari. Il lancio in touche arriva nelle mani del centro Marius Louw che serve l’assist per Richard Kriel, libero di andare a segnare contro la sua ex squadra.

All’11’, da una ripartenza in mischia chiusa, l’ala van Der Merwe è il primo a schiacciare l’ovale in area di meta; al 17’ il n° 8 Francke Horne calcia per se stesso e segna dopo l’errore in trasmissione di Andrea Zambonin.

Le Zebre, che provano e a tratti riescono a giocare nella metà campo rivale con un buon utilizzo del piede, sfiorano la meta al 21’: Manfredi lancia in touche nei 5 metri ma non riesce a schiacciare l’ovale in area di meta per un tenuto-alto.

Prima dell’intervallo i biancorossi trovano altre due marcature: al 30’ Quan Horn segna a largo per il punto di bonus e al 37’ Henco van Wyk raccoglie il grubber di Nohamba e schiaccia. Nel mezzo, il guizzo del solito Simone Gesi che al 34’ segna la sua quinta meta stagionale, concretizzando la bella azione offensiva dei suoi. Il primo tempo si chiude sul 33-7.

Nella ripresa l’inerzia non cambia: i Lions vanno a segno al 50’ con van Wyk (doppietta per il n° 13) e nel finale di gara con van den Berg, van der Merwe e Tshituka nell’ultima azione del match.

Le Zebre, che pure aprono il secondo tempo con la seconda marcatura personale di Simone Gesi, si ripetono al 57’ col neo-entrato Jacopo Trulla e sfiorano in più di un’occasione la quarta meta che avrebbe fruttato il punto di bonus. Scade il tempo sul 61-19.

Domenica 26 novembre le Zebre si trasferiranno a Stellenbosch in vista del 7° turno di United Rugby Championship, in programma sabato 2 dicembre in casa dei DHL Stormers.

Fonte: comunicato stampa

Davide Bernasconi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.